You are here
SEMPRE PIÙ TESSUTI MULTIFUNZIONALI PER LO SPORTSWEAR Lifestyle 

SEMPRE PIÙ TESSUTI MULTIFUNZIONALI PER LO SPORTSWEAR

Per la primavera-estate 2022 il mondo dell’abbigliamento sportivo e casual si evolve con un processo di ricerca che ispira capi multifunzionali dai materiali futuristici: volumi bilanciati, tessuti innovativi e pesi leggeri danno vita a capi totalmente impermeabili, antivento, anti-batterici, altamente traspiranti e in grado di mantenere l’isolamento termico, studiati ad hoc per l’outdoor e i grandi viaggi.
A Pitti Uomo resta sempre forte il gusto di un capo ‘vissuto’: al bando quanto appare nuovo fiammante, benvenuti capi affinati dall’uso, resi unici dal carattere di chi li ha scelti. Sono i classici personali di cui avremo sempre voglia.
Capo icona di questa nuova ricerca è il capospalla, interpretato con tessuti innovativi, tasche multi-funzione e zip ad hoc. Si abbina a bermuda e jogging da indossare su una maglieria sottile e ricercata, insieme a felpe dal peso piuma. Per i momenti leisure arrivano anche pezzi trasformabili, da indossare indoor e outdoor all’aria aperta. Alcuni esempi? Da Momodesign, che pensa a vestire chi vive la città in modo dinamico con la moto, la bici e il monopattino, arriva il Graphene, un tessuto che garantisce isolamento termico mantenendo la giusta temperatura corporea in qualsiasi clima (una linea sviluppata in collaborazione con l’azienda italiana [email protected]). Invece AlphaTauri, il premium fashion brand di Red Bull, lancia nuovi tessuti come il Taurobran, la membrana brevettata a 3 strati aggiornata con un tessuto leggero in cotone, usata negli iconici parka Koov e Kaav. Da Barbed il capo icona è il parka, che viene foderato da maglie vintage della marina militare e patch marinareschi dai colori brillanti, per un look vintage. Da Harris Wharf London trionfa invece il workwear, con una nuova gamma di giacche e camicie da lavoro in twill, lino e tessuti jersey tecnici idrorepellenti. Si spinge oltre il brand Arys, fondato da Fritz Sturm a Berlino, che prosegue nel suo percorso di riflessione e creazione di nuove soluzioni adatte ad un mondo globale sempre più complesso. La collezione propone caratteristiche hi-tech su parka termoregolatori e giubbotti antibatterici, con l’aggiunta di custodie per laptop integrate.
Il 2021 è invece l’anno dei festeggiamenti per C.P.Company. Dopo la capsule dedicata a Lucio Dalla e la statua del British Sailor, il terzo capitolo è dedicato a uno dei momenti di maggior successo della storia contemporanea del brand: la collaborazione con il brand olandese Patta. Oggi l’iconica tuta Patta si abbina con le caratteristiche che hanno reso C.P.
Company un punto fermo dello sportswear. C’è anche chi punta tutto sulla sostenibilità, grande tema del salone. Oggi infatti è possibile avere un guardaroba completo di capi green con l’anima eco-friendly: anche i nuovi tessuti sportivi sono realizzati con scarti di pre e post-produzione, biodegradabili, organici o riciclati. Fonte: Ansa.it

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi