You are here
MANTENERE FIDO E MICIO COSTA. NUOVO TREND USATO, NOLEGGIO E BARATTO ACCESSORI PETS Lifestyle 

MANTENERE FIDO E MICIO COSTA. NUOVO TREND USATO, NOLEGGIO E BARATTO ACCESSORI PETS

Dopo il successo dell’abbigliamento second hand venduto online, tramite App e nei negozi specializzati, l’economia circolare punta allo shopping per fido e micio. I costi per mantenerli si fanno sentire, sale anche la coscienza per un ambiente con meno scarti a così spuntano nuove iniziative di scambi di quartiere (baratti di accessori per animali fra proprietari), nuovi scaffali dedicati ai pets nei mercatini dell’usato oltre a siti internet e App che li vendono a prezzi stracciati. Dalla pandemia 7,8 milioni di italiani hanno acquistato un cane o un gatto e ora le nostre case ospitano ben 60,27 milioni di pets (non solo cani e gatti, anche pesci, tartarughe, uccelli, criceti, conigli e così via).

Tutti in pratica ne possediamo uno e per mantenerlo e farlo stare bene in nostra compagnia spendiamo più di 2 miliardi e 300 milioni di euro, come attestano gli ultimi dati Assalco-Zoomark. Nel primo anno di vita, ad esempio, fra spese per vaccini, veterinario, cibo, giocattoli e accessori Fido arriva a costare da 1.707,70 ai 2.497,50 euro annui a seconda della taglia. Negli anni successivi la spesa è di 1.500 euro annui per un cane di taglia medio/piccola e di 2.232,20 euro annui per un cane di taglia medio/grande (dati 2020, Osservatorio Nazionale Federconsumatori). I prezzi, inoltre aumentano e nell’anno della pandemia sono cresciuti fino al 5 %.
Per sopperire alle spese in aumento e per una maggiore coscienza ambientale e amore per l’economia circolare aumentano le iniziative, commerciali e di volontariato, per aiutare le famiglie a risparmiare e a riciclare beni e servizi acquistati per i nostri amati pets. Cresce l’abitudine a barattare o donare accessori fra proprietari di animali, spesso attraverso veterinari, allevatori o pensioni o attraverso App specializzate per la vendita di beni e servizi locali. Ha una nuova categoria “Animali” (con cibo, pettorine, acquari, trasportini, gabbie, giochi, guinzagli, e prodotti per igiene e toelettatura) da noleggiare o barattare tra utenti privati e negozi specializzati la App Xtribe, piattaforma per l’e-commerce di “quartiere”.

“Grazie alle formule alternative di pagamento, come il baratto e il noleggio, i proprietari di animali non solo possono guadagnare scambiando oggetti non più utilizzati, si pensi ad esempio a portantine acquistate solo in occasione di un viaggio in aereo oltreoceano mai più adoperate, ma favoriscono anche l’economia circolare generando un impatto sociale ed ambientale positivo” spiega Mattia Sistigu, COO di Xtribe.
Numerosi portali internet e App di vendita e baratto di beni e servizi usati accolgono adesso sezioni e link progettate per gli animali domestici inclusi trasportini e i costosi rimorchi per biciclette, come eBay. Inoltre collari, guinzagli, mantelline e pettorine griffatisime. E poi terrari, acquari, gabbie, recinti, casette, tiragraffi in ottimo stato. Infine accessori per l’auto come cinture di sicurezza, scivoli per portabagagli e gabbie per cani di grossa taglia. Si comincia ad affacciare la sostenibilità: Morso, il brand italiano di accessori per cani e quindi collari, pettorine, guinzagli e cinture di sicurezza, dal design riconoscibile (per es. moschettone dei guinzagli ispirato all’alpinismo) ha lanciato prodotti in nastro post-consumer, completamente ricavato da bottiglie in PET usate, in media per il filato di ogni prodotto sono state riutilizzate 5 bottiglie in PET. Non mancano le offerte di beni e servizi per gli animali domestici come visite veterinarie e tolettature offerti a prezzi stracciati sui portali internet di gruppi d’acquisto tipo Groupon (che sul sito precisa che gli sconti per la tolettatura dei cani vanno dal 50 al 70%).
Nuovi, infine, gli scaffali interamente dedicati alla vendita di accessori per animali di casa prendono posto a che nelle catene dei mercatini per l’usato sparsi per la penisola, sempre sempre più affollati. Vi si trova di tutto. La catena Mercatopoli, ad esempio, offre cucce, casette, trasportini, lettiere, terrari, acquari e accessori, gabbie, tappetini per cani e gatti, tiragraffi, giocattoli per animali (frisbee, palline, corde ecc.), guinzagli, collari e pettorine, museruole, ciotole, coprisedili per animali domestici, rimorchio per biciclette, piscinette per cani, articoli per la toelettatura (spazzole e tosatrici), recinti e divisori, abbigliamento per cani. Fonte: Ansa.it

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.