You are here
Logos 2019-Salerno Palazzo Genovese dal 18 al 21 aprile 2019 Turismo ed Eventi 

Logos 2019-Salerno Palazzo Genovese dal 18 al 21 aprile 2019

Tutto pronto per la quinta edizione di LOGOS, evento di arte audiovisiva che si svolge a Salerno dal 18 al 21 aprile nella suggestiva cornice di Palazzo Genovese in Largo Sedile del Campo, con il patrocinio del Comune di Salerno, della Provincia di Salerno e dalla Regione Campania attraverso Scabec S.P.A. .

Anche quest’anno LOGOS vi presenta un’esperienza unica che coniuga storia, architettura, musica elettronica, videomaking, installazioni artistiche, rigenerazione urbana e itinerari guidati di trekking urbano.

Giovedì 18 aprile ore 20.00, evento di apertura, Logos 2019 propone una guest star di fama internazionale che ha fatto la storia del dj clubbing in Europa e non solo: CLAUDIO COCCOLUTO.

Per la prima di LOGOS quest’anno abbiamo voluto riportare a Salerno una leggenda italiana della musica elettronica internazionale. Per Claudio Coccoluto la musica è una passione viscerale nutrita quotidianamente mediante stimoli e nuove sperimentazioni, in poche parole l’artista perfetto per il nostro progetto.

CLAUDIO considera fare il disc jockey una vera e propria missione. Fedele sostenitore del vinile, è dell’avviso che «il giradischi sia lo strumento simbolo del DJing, come la chitarra elettrica lo è del rock, quella tipicità che fa di ogni disc jockey un artista con una propria sensibilità ed un carattere individuale».

Ad accompagnare Claudio Coccoluto in consolle ci sarà l’ultima nostra creazione musicale: “LOGOS SOUNDSYSTEM” aka Pakoemme e Mirko P.

I due, colonna sonora portante del progetto Logos da 5 anni, propongono i loro concetti ritmatici mettendo insieme un nuovo concept, una guida del beat che continua a dare il loro imprinting musicale molto particolare a questo progetto.

L’evento di chiusura della quinta edizione di LOGOS è un atto d’amore per il territorio, domenica 21 aprile ore 20.00 “Napoli incontra Salerno”!

La seconda serata di LOGOS sarà una notte autoctona che vedrà in console il boss della Early Sound PELLEGRINO, il duo NAPOLI SEGRETA aka DNAPOLI e FAMIGLIA DISCOCRISTIANA ed il nostro N-Zino.

PELLEGRINO è l’uomo dietro l’etichetta napoletana Early Sounds Recordings che ha recentemente pubblicato il suo nuovo progetto “Zodyaco”. Il suo spirito dinamico e l’attaccamento alla sua città natale sono percepiti attraverso i suoi progetti e le sue selezioni: una miscela emotiva di disco, funk, italo disco e sonorità esotiche collegate tra loro dal suo personale tocco mediterraneo.

FAMIGLIA DISCOCRISTIANA e DNAPOLI sono, invece, il duo di dj/digger/intellettuali fondatori di NAPOLI SEGRETA, il progetto segreto più chiacchierato dell’anno!

Carbonaro nel DNA, popolare nell’animo, geniale nella mente. Difficile da descrivere in due righe questo duo sta riscuotendo un notevole successo dopo anni di sperimentazioni negli scantinati segreti napoletani facendo conoscere al mondo interno alcune delle tracce più oscure della sonorità partenopea.

Il nostro N-ZINO, è un dj della vecchia scuola, maniaco del mixaggio perfetto, che vaga come un gitano tra generi musicali sempre alla ricerca del disco della vita. Rigorosamente in vinile, fonde generi ed epoche in modo inconfondibile e coerente. È ideatore del progetto “180 grammi”, concept volto alla diffusione della cultura musicale che ha riscosso apprezzamenti dalla critica di settore e numeri notevoli in termini di diffusione e visualizzazioni video.

La Art Gallery di Logos2019 espone due artiste salernitane, dal 18 al 21 aprile a partire dalle ore 19.00 saranno nostre ospiti ZUZU e MARILISA COSELLO.

Giulia Spagnulo in arte Zuzu è nata a Salerno nel 1996 ha studiato illustrazione allo IED di Roma, laureandosi nel 2017. Ha partecipato al progetto “Fumetti nei Musei” promosso dal MiBACT e da Coconino Press nel 2018 con la storia “Super Amedeo” per il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. A marzo 2019 esordirà con “Cheese”, il suo primo fumetto autoriale per Coconino Press.

Zuzu espone la sua arte in mostra permanente a Logos2019 dal 18 al 21 aprile a palazzo Genovese.

MARILISA COSELLO nata nel 1978 vive e lavora a Milano, all’età di 15 anni si trasferisce in Inghilterra e si laurea in arte visiva, Majored in Storia del Cinema, Master in fotografia, masterclass di fotografia con Marc Proust e Lars Boering, Workshop con i più importanti fotografi. Assistente al TPW, con Arno Minkinen e Paul Elledge. La sua pratica artistica riguarda principalmente il potere, gli archetipi, le strutture sociali e familiari e la decostruzione dell’immagine.

Primo Premio Fotografa Europea nel 2014 e 2016, menzione d’onore 2017, vincitore Lugano Photo Festival 2016, finalista Braga Emergentes Descubrimientos (Portogallo), PhotoEspagna 2016, Novia Art School (Finlandia), menzione d’onore 6° Mese della Fotografia (Berlino) tra gli altri, exhibiton alla Fondazione Francesco Fabbri, Cemtraler Fotografia, Sifest, Biennale d’arte del Mediterraneo a Sarajevo, Copenhagen PhotoFestival , MilanoPhoto Festival, Central Dupont Paris.

Marilisa espone la sua VIDEO INSTALLAZIONE – ESERCIZI OBBLIGATORI – Atto I in contemporanea al Circulation Festival 2019 di Parigi, a cura di Francois Cheval e Audrey Hoareau.

Le video proiezioni saranno appannaggio di VISUAL m.lab / Video Live Manipulator che ci immergerà nel suo viaggio audiovisivo ricco di forme alternative, improbabili geometrie e colori sconosciuti.

Anche quest’anno ci sarà il MERCATO DEL VINILE durante i due eventi, allestito da una vecchia gloria del mercato musicale salernitano, DISCLAN, che predisporrà uno stand per l’ascolto e l’acquisto di vinili. Tutto rigorosamente old school.

Logos2019 propone due percorsi di TREKKING URBANO, giovedì 18 aprile e sabato 20 aprile, nel Centro Antico di Salerno con partenza da palazzo Genovese, passando tra l’altro per il quartiere Fornelle del poeta Alfonso Gatto, i Giardini della Minerva, la Pinacoteca provinciale, palazzo Fruscione con partenza alle 15.30. Tutto questo è Logos 2019 quinta edizione, dal 18 al 21 aprile 2019, Centro Storico di Salerno in largo Sedile del Campo a Palazzo Genovese.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi