You are here
Seconda sconfitta stagionale per la Polisportiva Santa Maria Calcio Dilettanti Sport 

Seconda sconfitta stagionale per la Polisportiva Santa Maria

Seconda sconfitta stagionale per la Polisportiva Santa Maria. I
giallorossi del Cilento perdono in casa del fanalino di coda Rende per 1
a 0, decisiva la rete siglata da Mosciaro nel primo tempo. Partenza
sprint del Rende che dopo novanta secondi sfiora la rete del vantaggio
con il neo arrivato Gozzerini, il suo colpo di testa è deviato in corner
da Grieco. I padroni di casa, trenta secondi dopo, si vedono anche
annullare una rete per posizione di fuorigioco di Lo Cascio. La
Polisportiva risponde al 9’ con una conclusione di Maggio, ma la mira
dell’ariete giallorosso è imprecisa. Al 19’ i cilentani provano ad
affondare sull’out di destra con Maggio in versione assist-man, ma la
difesa calabrese riesce ad allontanare la minaccia. L’occasione più
pericolosa è però al 22’ sui piedi di Gozzerini che colpisce il palo a
Grieco praticamente battuto. E’ il preludio al vantaggio biancorosso che
giunge al 26’ con il giovanissimo Mosciaro: il classe 2003 supera con un
tiro dalla distanza l’incolpevole estremo difensore della Polisportiva
Santa Maria. La reazione della squadra di mister Esposito è affidata,
poco dopo la mezzora, a un colpo di testa di Maggio, ma senza centrare
lo specchio della porta. E’ ancora Maggio con una rovesciata, nel cuore
dell’area di rigore calabrese, a cercare la via del pari, ma niente di
fatto. Allo scadere, la formazione cilentana collezione un paio di calci
piazzati pericolosi, ma Piscopo e compagni riescono a portare il Rende
in vantaggio (1-0) all’intervallo. Nella ripresa, mister Esposito manda
subito nella mischia Coulubaly, Ragosta e Guadagno al posto di Citro,
Giovanni Romano e Lambiase. Primo squillo al 4’ con il neo entrato
Coulibaly, ma la sua azione viene respinta dalla difesa del Rende. Al 7’
punizione dal limite per i giallorossi che avrebbero voluto un penalty,
ma l’arbitro assegna il calcio di punizione che si stampa sulla
barriera. Cresce la pressione dei cilentani che al 10’ sfiorano il pari
con Ragosta, ma Quintiero riesce a respingere la conclusione. Al quarto
d’ora, cross di Tandara per Coulibaly, ma la palla sbatte ancora sul
muro del Rende. Al 25’ è, invece, Konios a provare a sorprendere il
portiere del Rende dalla distanza, ma Quintiero non si fa superare.
L’unico acuto del Rende giunge al 29’ con Palma in contropiede, pallone
su fondo. Nella parte finale del match, i giallorossi continuano a
presidiare la metà campo dei biancorossi senza però riuscire in alcun
modo a scardinare la porta difesa da Quintiero, fino al triplice fischio
del direttore di gara.
IL TABELLINO
RENDE (4-4-2): Quintiero; Brugnano, Cassaro, Piscopo, Novello M.;
Cipolla (30’st Riconosciuto), Ferchichi, Palermo, Lo Cascio (49’ st);
Gozzerini (25’ st Palma), Mosciaro (35’ st Carbone). A disp.: Palermo,
Garritano, Brandi, Novello G., Mazzotta All.:Napoli
POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Grieco; Strumbo, Simonetti, Lambiase
(1’ st Guadagno); Bozzaotre (40’ st Tompte), Citro (1’ st Coulibaly),
Maio, Konios; Tandara (37’ st Romano V.), Maggio, Romano G. (1’ st
Ragosta) A disp.: Polverino, Sagliano, Paragano, Foofoue. All.:
Esposito.
Arbitro: Erminio Cerbasi di Arezzo (Fedele-Cataneo)
Reti: 26’ pt Mosciaro
Note: giornata nuvolosa, campo fangoso. Ammoniti Gozzerini, Cassaro, Lo
Cascio, Palermo, Ragosta, Coulibaly, Simonetti. Angoli: 6-2. Recupero:
1’pt e 5’st.
mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi