You are here
OMICIDIO DI JOLANDA, MARITO E MOGLIE IN APPELLO Provincia Provincia e Regione 

OMICIDIO DI JOLANDA, MARITO E MOGLIE IN APPELLO

Sarà la Corte d’Assise d’Appello, processo da fissare, a stabilire se Imma Monti e Giuseppe Passariello condannati rispettivamente a 24 anni e all’ergastolo siano gli autori in concorso della figlia, la piccola Jolanda. Dopo il deposito delle motivazioni della Corte d’Assise di Salerno che ad aprile aveva emesso il verdetto di primo grado, gli avvocati difensori cercheranno di capovolgere la sentenza oppure di evitare una ulteriore, e dura condanna, ai propri assistiti. Le motivazioni dei giudici non ammettono repliche  in quando “l’omicidio di Jolanda avvenne in due fasi, l’una successiva all’altra; prima un tentativo di soffocamento a mani nude che non produsse il risultato sperato e poi un’azione di soffocamento mortale, attuato con l’ausilio di un corpo soffice per ostruire completamente gli orifici respiratori”, scrivono in quasi 50 pagine i giudici. Il padre è indicato quale potenziale autore del delitto. “L’omicidio è avvenuto in presenza di entrambi, l’uno quale esecutore materiale, l’altro con il ruolo di rafforzamento dell’altrui proposito criminoso». Ora toccherà ai legali scardinare quella sentenza.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.