You are here
Lobbying milionario per i colossi della tecnologia Italia e Mondo 

Lobbying milionario per i colossi della tecnologia

Google batte non solo i record delle multe ricevute (come quella da del garante della privacy fracese) ma anche quelli del lobbying. Alphabet , la holding di cui Big G fa parte, l’anno scorso ha investito 21,2 milioni di dollari per creare e sviluppare azioni di condizionamento della politica statunitense, surclassando il precedente record di 18,22 milioni di dollari del 2012. E anche Facebook ha superato sé stessa, pur mantenendosi al di sotto di Google: nel 2018 ha speso 12,62 milioni di dollari, più di quanto mai fatto in passato (nel 2017 era arrivata a 11,51 milioni).

Microsoft, invece, l’anno scorso per influenzare ciò che accade a Washington ha “investito” 9,52 milioni di dollari, salendo rispetto agli 8,5 milioni del 2017 ma senza raggiungere la soglia dei 10,5 milioni del 2013. Tra chi ha diminuito il budget, comunque milionario, c’è invece Apple: 6,62 milioni di dollari nel 2018, meno dei 7,15 milioni di dollari del 2017.

Le cifre sono di pubblico dominio dopo che ieri le aziende hanno depositato al Congresso i documenti che attestano le proprie spese di lobbying, assecondando la richiesta di trasparenza prevista da una legge del 1995. Assolto l’obbligo, i colossi della tecnologia hanno però evitato di concedere commenti alla stampa. (fonte: ictbusiness.it)

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.