You are here
LICENZIAMENTI DI MASSA DOPO LO SBLOCCO. ARENARE (SINLAI): “TERRIBILE CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA” Attualità Italia e Mondo 

LICENZIAMENTI DI MASSA DOPO LO SBLOCCO. ARENARE (SINLAI): “TERRIBILE CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA”

Come prevedibile, scaduto il blocco dei licenziamenti per giustificato motivo oggettivo, le multinazionali hanno iniziato a licenziare in modo massivo.
A denunciarlo è, ancora una volta, Valerio Arenare, segretario nazionale del Sinlai: “Purtroppo siamo stati facili profeti di una situazione disastrosa, dato che, soli, avevamo lanciato l’allarme sociale di una situazione che sarebbe stata terribile se fosse intervenuta la scadenza del blocco; e così è stato. Ora ci troviamo dinanzi alla cronaca inesorabile di una morte annunciata, con centinaia e centinaia di licenziamenti arbitrari in tutta Italia, principalmente da parte delle multinazionali, il cui caso più eclatante finora è stato quello della Gkn, che ha mandato a casa oltre 400 operai tramite SMS.
Sapevamo, inoltre, che l’accordo siglato da CGIl CISL UIL e governo non era che una farsa; quello che ci aspettiamo è che decine di migliaia di famiglie si troveranno presto senza lavoro e sarà il collasso definitivo dell’economia nazionale”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi