You are here
LA GENEA LANZARA OSPITA ALLA PALESTRA CAPORALE PALUMBO I SICILIANI DEL RAGUSA Handball Sport 

LA GENEA LANZARA OSPITA ALLA PALESTRA CAPORALE PALUMBO I SICILIANI DEL RAGUSA

Smaltiti i postumi del lungo viaggio in terra sicula, che ha fruttato due ulteriori punti in classifica grazie al successo sull’ Alcamo, i salernitani hanno ripreso a sudare sotto le direttive di coach Nikola Manojlovic.

Capitan Giordano e compagni, difatti, sono attesi dal primo match casalingo del 2021 in programma Sabato 23 Gennaio con fischio di inizio alle ore 18:30. Avversario di turno sarà il Ragusa del tecnico Gulino, reduce dalla sconfitta di misura tra le mura amiche contro Benevento maturata col punteggio di 30-31.

I siciliani sono attualmente settimi in classifica a quota quattro punti, grazie ai successi guadagnati contro Messina ed Haenna. Il Ragusa arriverà, dunque, in quel di Salerno per smuovere la classifica e ritornare alla vittoria che manca dallo scorso mese di ottobre.

Dal canto proprio, i salernitani viaggiano sulle ali dell’ entusiasmo dopo aver guadagnato il sesto successo consecutivo su altrettanti incontri: percorso che vale, attualmente, il primato in classifica in condivisione con la corazzata Noci del tecnico Maione. Sul 40×20 amico la Genea Lanzara darà, di conseguenza, il massimo per centrare l’ ennesimo successo:

Torniamo a giocare alla Palumbo quaranta giorni dopo l’ ultimo match casalingo – dichiara Domenico Sica, presidente della Genea Lanzara – in quell’ occasione i ragazzi offrirono una prestazione davvero convincente superando il forte Mascalucia di Salvo Cardaci. Adesso affronteremo un’altra siciliana, il Ragusa. I ragazzi stanno lavorando duramente, riuscendo a superare le difficoltà quotidiane legate all’ emergenza che stiamo vivendo. A loro devo fare un grande plauso, perché stanno dimostrando grande passione ed attaccamento alla maglia. Sono certo che anche in questa occasione faranno del proprio meglio. L’ obiettivo primario societario resta sempre quello: la crescita del gruppo che, roster alla mano e formazioni scese in campo dopo sei giornate, è di gran lunga il più giovane di tutta la Serie A2”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi