You are here
IL DERBY È GIALLOROSSO, LA RARI NANTES SALERNO BATTE IL POSILLIPO ALL’ULTIMO RESPIRO Pallanuoto Sport 

IL DERBY È GIALLOROSSO, LA RARI NANTES SALERNO BATTE IL POSILLIPO ALL’ULTIMO RESPIRO

Nella prima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto, disputata sabato 2 ottobre 2021, arriva la prima vittoria in massima serie della Rari Nantes Salerno contro il Posillipo. La gara, andata in onda anche su Waterpolo Channel, è terminata con il risultato di 11-10 per i giallorossi, con un rigore realizzato da Elez a 5 secondi dalla fine.

La vittoria non è stato l’unico primato della giornata di ieri. La Rari Nantes Salerno, infatti, ha lanciato il proprio messaggio contro ogni forma di razzismo, presentandosi a bordo piscina con una t-shirt che riportava la scritta “End Racism”. Un gesto che si spera possa diffondersi presto tra le altre squadre così come successo con il campionato europeo di calcio.

Tornano i tifosi alla Piscina “Simone Vitale”, nei limiti consentiti dalla normativa anti-covid19, e ieri hanno assistito dove è andato in scena un derby accesissimo, che ha contrapposto l’esperienza e la solidità mentale della Rari, alla freschezza atletica del Posillipo.

Il primo quarto di gara termina in parità, 3-3. Per la Rari in gol Pica, Luongo e Cuccovillo.

La gara è accesa e a tratti ruvida e nella seconda frazione viene fuori la freschezza dei posillipini, che la chiudono in vantaggio per 2-1, anche grazie alle parate di Spinelli. Dall’altra parte c’è invece Simone Santini, che con interventi determinanti tiene in partita i suoi. Il gol giallorosso è realizzato da Cuccovillo.

Ancora Posillipo avanti nel terzo quarto, chiuso sul 3-2, con i gol salernitani realizzati da Elez e Gluaich.

In un’atmosfera infuocata comincia l’ultimo periodo. Il pubblico, finalmente tornato sui gradoni della Vitale, spinge i giallorossi, che nel frattempo si ritrovano senza guida tecnica per l’espulsione, molto affrettata, di mister Citro.

In vasca si scatena una vera battaglia sportiva, ma i giallorossi sono intenzionati a non deludere i propri tifosi. Ci vuole il miglior Santini, un grande Luongo, un inossidabile Tomasic, un gigantesco Elez e un inarrestabile Cuccovillo per rimettersi sul giusto binario, coadiuvati da tutti gli uomini che il mister fa ruotare nell’ultima frazione.

In gol vanno prima Elez, poi Cuccovillo, poi ancora Elez e Luongo. Per il Posillipo doppietta di Di Martire. A 5 secondi dal termine il risultato è di parità, 10-10.

L’arbitro chiama espulsione al Posillipo, ma l’uomo non esce dalla vasca: rigore per la Rari. Al tiro va lui, Marko Elez, l’uomo degli ultimi secondi. Tiro imprendibile e vittoria Rari, 11-10.

Il sogno dei rossoverdi di Posillipo si infrange contro il muro giallorosso.

“Abbiamo subito troppi goal a uomini pari sul centroboa – ha dichiarato al termine della gara un esausto mister Citro – Abbiamo sbagliato delle coperture difensive con le braccia, questo ci ha portato a rincorrere il Posillipo. Nell’ultimo quarto ci siamo messi a pressing in difesa e l’abbiamo ripresa nel finale, con cuore e cattiveria agonistica. Complimenti al Posillipo che ci ha creato non poche difficoltà”.

Prossima partita vedrà la Rari Nantes Salerno protagonista di un’insidiosa trasferta a Catania.

RN SALERNO-CN POSILLIPO 11-10
RN SALERNO: S. Santini, M. Luongo 2, U. Esposito, C. Sanges, M. Gluhaic 1, D. Gallozzi, M. Tomasic, N. Cuccovillo 3, M. Elez 4, G. Parrilli, A. Fortunato, D. Pica 1, G. Taurisano. All. Citro

CN POSILLIPO: Lindstrom, Iodice, M. Lanfranco 1, E. Aiello 1, A. Picca, Briganti, M. Tkac, J. Lanfranco 3, M. Di Martire 4, A. Scalzone, N. Radonjic, P. Saccoia 1, Spinelli. All. Brancaccio

Arbitri: Castagnola e Severo

Note: Parziali: 3-3 1-2 2-3 5-2 Uscito per limite di falli Esposito (S) nel quarto tempo. Espulsi per comportamento scorretto Fortunato (S) e Radonijc (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Salerno 6/16 + un rigore e Posillipo 4/8 + un rigore. Spettatori 100 circa.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.