You are here
Covid, Israele toglie la mascherina Attualità Italia e Mondo Primo piano Provincia e Regione 

Covid, Israele toglie la mascherina

Del resto Israele, grazie al basso numero di abitanti ed alla capacità di approvvigionamento di dosi vaccinali, ha registrato una efficacia del 93% col vaccino Pfizer, garantendo una quasi totale protezione contro il virus: lo aveva annunciato giovedì 11 febbraio il fornitore di servizi sanitari del Paese, confermando risultati positivi anche su un enorme campione di persone, confermando il successo delle campagne vaccinali su larga scala.

Il Maccabi Health Services, noto come Kupat Holim Maccabi, una delle quattro organizzazioni sanitarie attive e operanti in Israele, ha affermato di aver immunizzato circa 523 mila persone grazie alla somministrazione di entrambe le dosi del vaccino Pfizer. Dal monitoraggio ufficiale, inoltre, è emerso che solo 544 persone – lo 0,1% – hanno poi successivamente contratto il coronavirus, sette o più giorni dopo aver ricevuto la seconda dose, ma di queste nessuna è morta. Su 523 mila soggetti vaccinati solo 15 sono stati ricoverati in ospedale: otto in condizioni lievi, tre in condizioni moderate e quattro in condizioni gravi, ma nessuno ha perso la vita a seguito dell’infezione.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi