You are here
Colpo di scena ad Angri, il Tar annulla lo scioglimento del consiglio comunale Primo piano Provincia e Regione 

Colpo di scena ad Angri, il Tar annulla lo scioglimento del consiglio comunale

Dopo mesi di commissariamento il Tar decide di non sciogliere il consiglio comunale di Angri, accoglie il ricorso presentato dall’ex sindaco Cosimo Ferraioli e mette fine alla gestione commissariale. È questa la situazione a pochi mesi dalle amministrative che si terranno nella primavera prossima.
Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania – sezione staccata di Salerno – definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto ed integrato da motivi aggiunti, lo accoglie ai sensi e nei termini di cui in parte motiva.
Per l’effetto annulla:
– la nota prot. n. 22697/2019 del 5.07.2019 di convocazione della adunanza assembleare per i giorni 9 e 10 luglio 2019, nella parte in cui non prevede, tra gli argomenti da trattare, l’approvazione del rendiconto di gestione 2018;
– il decreto prot. n. 91959 del 12.07.2019, con la quale il Prefetto di Salerno ha nominato il Dott. -OMISSIS-Commissario ad acta per l’approvazione del rendiconto di gestione del Comune di-OMISSIS- 2019 ed avviato la procedura di scioglimento del Consiglio Comunale;
– il decreto prot. n. 92143 del 12.07.2019, notificato in data 15.07.2019, e relativa nota di trasmissione, con il quale il Prefetto di Salerno ha nominato quale Commissario Prefettizio, per la provvisoria gestione dell’Ente, il Prefetto -OMISSIS-, con la sospensione del Consiglio Comunale;
– la delibera n. 1 del 18.07.2019 con la quale il Commissario Ad Acta nominato ha approvato il Rendiconto di gestione del Comune di-OMISSIS- per l’anno 2018;
– il decreto del Presidente della Repubblica dell’01.10.2019 (prot. n. 14729 del 07.10.2019) della Direzione Centrale UTG e Aut. Loc. Ufficio V Controllo sugli organi), pubblicato sulla G.U. n. 243 del 16.10.2019, con il quale è stato disposto lo scioglimento del Consiglio Comunale di-OMISSIS-
Si chiude così, la querelle che da andava avanti dal luglio 2019. Con l’accoglimento del ricorso cessa la gestione commissariale avviata dal Prefetto di Salerno. Ora escludendo ulteriori colpi di scena, di possibili ricorsi al consiglio di stato il sindaco Ferraioli dovrebbe ritornare a vestire la fascia tricolore fino alle elezioni della prossima primavera.

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi