You are here
Cava de’ Tirreni. Ospedale di Cava de’ Tirreni: il Pd e Servalli incontrano i vertici del Ruggi Provincia Provincia e Regione 

Cava de’ Tirreni. Ospedale di Cava de’ Tirreni: il Pd e Servalli incontrano i vertici del Ruggi

“Il Partito Democratico ha a cuore la salute dei Cavesi. – spiega il segretario cittadino del Pd Massimiliano De Rosa – Sappiamo bene quanto la presenza di un presidio ospedaliero efficiente sia fondamentale per la nostra Città ed i territori limitrofi. Sono anni che in silenzio e con umiltà, ma instancabilmente, ci battiamo per difendere il nostro ospedale. In questi giorni difficili, in cui la pandemia ha ripreso a correre e la sanità regionale dovrà inevitabilmente subire momentanee riorganizzazioni, avremmo potuto fare come tutte le altre forze politiche: lamentarci, urlare, assecondare il comprensibile malcontento della popolazione che, sfiancata da una pandemia che dura da due anni, chiede alla politica certezze. Sarebbe stato facile, ma lasciamo ad altri questo modo di fare politica. Noi ci siamo messi subito al lavoro per trovare con la Regione e la Direzione del Ruggi adeguate soluzioni. La situazione è drammatica, la variante Omicron sta mettendo in ginocchio la nostra penisola, il personale sanitario sta svolgendo un lavoro eroico. Purtroppo i casi gravi di Covid, che, ricordiamo, riguardano quasi totalmente persone non vaccinate, possono esser curati solo in ospedali specializzati. È inevitabile dunque che in momenti di particolare crisi tutte le forze di un territorio vengano concentrate su di essi, soprattutto riguardo a categorie di cui si ha disponibilità limitata come medici anestesisti e di rianimazione. Ciò nonostante Cava ha il diritto ed il dovere, nei confronti dei territori limitrofi, di avere anche in questo momento un Ospedale efficiente. Con il sostegno dell’On. De Luca e dei dirigenti Pd provinciali, ci siamo fatti dunque promotori di un incontro tra i Dirigenti del Ruggi e il Sindaco Servalli. Sono state poste le seguenti sollecitazioni: – Verifica delle possibilità organizzative ulteriori per la rianimazione anche in questa fase di emergenza; – Garantire l’esecuzione degli interventi possibili in lista d’attesa; – Ripristinare il pieno funzionamento dell’ospedale con immediatezza al termine dell’emergenza straordinaria; – Avviare quanto prima, già nel mese di gennaio, i lavori di ampliamento e sviluppo tecnologico dell’Ospedale. L’incontro si è svolto in un clima di collaborazione e serenità, per quanto il tragico momento permetta. Attendiamo fiduciosi risposte nei prossimi giorni. Vogliamo rassicurare la cittadinanza: mentre le altre forze politiche non fanno altro che fomentare paura ed incertezza, il Partito Democratico è al lavoro. A queste richieste, fatte per fronteggiare questo momento di emergenza, ne seguiranno altre per la rivalutazione e sviluppo del nostro nosocomio. Cava è in buone mani”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.