You are here
Ancora droga e telefonini in carcere a Salerno Cronaca 

Ancora droga e telefonini in carcere a Salerno

Tentativo di portare droga e telefoni nel carcere di Salerno sventato dalla Polizia penitenziaria. Lo conunica il sindacato di polizia penitenziaria Sappe. Un detenuto è stato trovato in possesso di droga e telefoni cellulari dopo il colloquio in carcere con la madre e la sorella minorenne. A scoprirlo gli agenti della penitenziaria che, dopo una perquisizione nelle parti intime, lo hanno trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina e hashish, quattro telefoni di cui due smartphone, sei cavetti con presa Usb e sei piercing di metallo bianco. Il detenuto è stato denunciato.

Il segretario campano del Sappe, Emilio Fattorello, esprime «vivo apprezzamento per la sagacia e la professionalità dei poliziotti penitenziari in servizio nel carcere di Salerno, sempre in prima linea nel contrasto alle attività illecite ed alla diffusione di droga. Sono ormai svariati i tentativi per occultare droga e telefonini e introdurli poi all’interno degli istituti penitenziari, ma il personale di polizia penitenziaria, pur senza l’ausilio di adeguati mezzi, è sempre più professionale nel rinvenimento di tutto ciò che non è legale e non è consentito introdurre nel carcere».

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi