You are here
Amalfi, De Luca e il ministro Di Maio sabato per l’apertura della strada dopo la frana Attualità Primo piano Provincia Provincia e Regione 

Amalfi, De Luca e il ministro Di Maio sabato per l’apertura della strada dopo la frana

 Prevista per la mattinata di sabato 24 aprile la riapertura della Strada Statale 163 ad Amalfi. Sono in fase di ultimazione i lavori di ricostruzione della base stradale distrutta dal disastro franoso del 2 febbraio scorso. Si attende soltanto il completamento della stesura del nuovo tappeto di asfalto e l’arteria tornerà percorribile dopo 60 giorni esatti in cui la Costiera Amalfitana è rimasta spezzata in due. Prevista per sabato, alle 11, la presenza dei vertici politici (attesa la presenza del governatore della Campania Vincenzo De Luca) e dell’ANAS che col sindaco Daniele Milano terranno a battesimo l’opera che rappresenta un esempio virtuso nei complessi interventi di somma urgenza che ha visto lo stanziamento di risorse per poco più di 5 milioni di euro.

Secondo quanto si legge in una nota dell’ANAS alla riapertura al traffico sarà presente anche il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio. In considerazione della pandemia in corso e dell’attuale situazione di prevenzione sanitaria, sarà possibile seguire la diretta dell’evento sui canali ufficiali Facebook e Youtube Anas o utilizzando il sito www.eventistradeanas.it

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi