You are here
TIRO CON L’ARCO. A Salerno gara targa con i fratelli Mandia Altri sport Sport 

TIRO CON L’ARCO. A Salerno gara targa con i fratelli Mandia

E’ tutto pronto per la ripartenza delle gare in Campania dopo quattro mesi di inattività dovuta alla pandemia di COVID-19. La prima gara, di carattere sperimentale, in programma domenica 5 luglio sarà una competizione di tiro alla targa organizzata dagli Arcieri Arechi Salerno, in collaborazione con il Comitato Regionale FITARCO Campania.

Sulla linea di tiro disegnata sul campo della società a Pontecagnano Faiano (Sa) saranno impegnati gli arcieri delle divisioni arco nudo, compound e arco olimpico. Oltre 40 gli iscritti al momento nelle classi Senior, Master, Ragazzi e Giovanissimi, con le classi giovanili che sono state inserite in lista gratuitamente, senza quindi dover pagare la tassa di gara. 

I FRATELLI MANDIA AL VIA – I preparativi sul campo degli Arcieri Arechi Salerno sono quasi ultimati e sulla linea di tiro domenica ci saranno anche i fratelli Claudia e Massimiliano Mandia. I due arcieri sono cresciuti proprio nella società che organizza la gara prima di spiccare il volo ed essere inseriti nel gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre. 
Claudia Mandia è ormai da tempo nel giro della Nazionale azzurra e proprio con la maglia dell’Italia ha raggiunto l’obiettivo massimo per uno sportivo, partecipare alle Olimpiadi. Claudia è stata infatti titolare ai Giochi di Rio 2016 dove ha concluso al quarto posto la gara a squadre, miglior risultato di sempre della Nazionale femminile di tiro con l’arco nella rassegna a cinque cerchi. Non solo Rio, l’arciera ha vestito tante volte la maglia azzurra in Coppa del Mondo e nel 2013 ha vinto l’oro a squadre a i Giochi del Mediterraneo. 
Attesa anche per vedere il ritorno sulla linea di tiro di Massimiliano Mandia, anche lui specialista dell’arco olimpico. Massimiliano è un arciere decisamente eclettico capace di vestire la maglia della Nazionale sia nelle competizioni targa che in quelle campagna, specialità dove ha vinto l’argento ai Mondiali di Cortina d’Ampezzo del 2018 e agli Europei di Mokrice-Catez 2019. Il suo 2019 è stato davvero importante perché oltre alla medaglia già citata, è arrivato anche l’oro agli Europei Indoor di Samsun dove in finale ha battuto il compagno di squadra Marco Morello. Massimiliano nelle gare al coperto è un osso duro per tutti come dimostra la partecipazione alle finali delle Indoor World Series di febbraio a Las Vegas. 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi