You are here
SOSPESI GLI INTERVENTI CHIRURGICI AL “TORTORA” DI PAGANI Attualità Provincia Provincia e Regione 

SOSPESI GLI INTERVENTI CHIRURGICI AL “TORTORA” DI PAGANI

Sospesi da ieri tutti gli interventi chirurgici in elezione non oncologiche e bloccate le liste ordinarie all’ospedale Andrea Tortora di Pagani. Le patologie non oncologiche urgenti potranno essere indirizzate presso la chirurgia dell’Umberto I di Nocera. Autorizzati solo quelli d’urgenza. A denunciarlo è il il coordinatore della Cgil funzione pubblica Gennaro D’Andretta che con una missiva chiede ai vertici della Asl Salerno e della direzione del Dea di sospendere ogni decisione che porta ad interrompere servizi fondamentali per la vita ed il funzionamento dell’ospedale paganese. Potrebbero essere sospese le attività di chirurgia ma anche ridotta l’attività di presidio di urgenza ed altri altri servizi fondamentali per l’ospedale Tortora di Pagani. Questo per garantire la copertura di turni al pronto soccorso dell’ospedale di Nocera Inferiore, stante le disposizioni aziendali dettate dalla necessità di rafforzare l’organico al pronto soccorso nocerino in questo periodo di pandemia. Sindacati e medici sul piede di guerra. “Riteniamo che proprio nella fase attuale di pandemia – scrive il rappresentante sindacale della Cgil Fp – si dovrebbero con maggiore insistenza ed intensità assicurare le cure ed in particolare i pazienti che necessitano della chirurgia oncologica di Pagani e di altri servizi. Anche la paventata carenza di personale medico non può e non deve determinare chiusure o riduzioni assistenziali anche di carattere ambulatoriale”. Poi l’affondo: “L’azienda non può pensare di tenere figure mediche disperse in uffici e o direzioni sanitarie. Così come è impensabile che le carenze di pronto soccorso possano essere coperte a discapito di altri servizi che funzionano e che danno risposte all’utenza anche in termini di emergenza. Non è tollerabile che a pagarne le conseguenze debbano essere i pazienti fragili, i cittadini e gli altri operatori. Su Pagani come su altri presidi della provincia bisogna investire in termini di risorse umane con particolare riferimento a medici ed infermieri”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.