You are here
“SISTEMA SALERNO”. APPALTI TRUCCATI, CORRUZIONE ELETTORALE E INVITI DUBBI SUI SOCIAL. VILLANI (M5S): “TROPPE OMBRE SULLA GESTIONE COMUNALE” Attualità 

“SISTEMA SALERNO”. APPALTI TRUCCATI, CORRUZIONE ELETTORALE E INVITI DUBBI SUI SOCIAL. VILLANI (M5S): “TROPPE OMBRE SULLA GESTIONE COMUNALE”

“Un vero e proprio “sistema Salerno” quello che sta emergendo in queste ore dall’inchiesta che coinvolge il Comune di Salerno tra accuse inquietanti e personaggi poco chiari che decidono il destino dei soldi pubblici. L’arresto di un consigliere regionale, già assessore alle Politiche Sociali al Comune di Salerno, del dirigente del settore ambiente dello stesso Ente e del presidente di una cooperativa sociale, marito di una candidata della compagine vincitrice alle scorse amministrative, dimostra quante ombre vi sono sul tema casa e sui lavori pubblici in questa città – dichiara la Deputata Virginia Villani in merito alle accusa mosse dalla Procura di Salerno sugli appalti truccati al Municipio Salernitano e sullo svolgimento delle elezioni amministrative.

“In meno di una giornata la Procura ha squarciato un velo di malaffare riguardante il sistema delle Cooperative sociali e le elezioni amministrative salernitane. Addirittura la Procura ha acquisito un audio Whatsapp in cui si esortavano le persone a votare per chi “c’è sempre stato per loro” con toni minacciosi. Questi intrecci lasciano presagire nuovi possibili sviluppi che infangherebbero anche la costituenda giunta comunale all’indomani del risultato elettorale. Per tali motivi, in attesa che la Magistratura faccia presto chiarezza su questa scandalosa vicenda, mi auguro che il consigliere regionale e i personaggi interessati direttamente o indirettamente dall’inchiesta facciano un passo indietro e lascino le loro cariche funzionarie e politiche. L’amministrazione deve garantire trasparenza e legalità dunque, davanti a queste gravissime accuse non è pensabile andare avanti come se nulla fosse accaduto!” conclude la Deputata M5S Virginia Villani.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.