You are here
Scafati, rogo al tabacchi: c’è l’ombra del racket Provincia e Regione 

Scafati, rogo al tabacchi: c’è l’ombra del racket

Ci sarebbe l’ombra del racket dietro il raid incendiario che, ieri notte, ha provocato non pochi danni alla tabaccheria scafatese della famiglia Ametrano, in via Passanti. Sul caso indagano i carabinieri della locale tenenza che, coadiuvati dai militari del Reparto territoriale di Nocera Inferiore diretti dal comandante Rosario Di Gangi, stanno già passando al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’attività commerciale situata nella zona al confine con Boscoreale. Proprio dai frame, emerge la figura di un uomo che ieri, intorno alle 3, si è avvicinato vicino la saracinesca del locale per gettare del liquido infiammabile – probabilmente della benzina – e far partire l’incendio per poi darsi alla fuga, quasi sicuramente in sella a uno scooter. Non si sa se ad aspettarlo ci fosse un eventuale complice o abbia agito da solo: a chiarirlo saranno le immagini degli altri sistemi di videosorveglianza dei negozi presenti in via Passanti. Resta il fatto che l’incendio- scrive la Città-, una volta propagatosi, ha danneggiato buona parte dell’ingresso della tabaccheria, devastando anche il distributore automatico di sigarette e tagliandi “Gratta e Vinci”. Questo ha fatto lievitare di molto la conta dei danni causati dal rogo.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi