You are here
Salerno sogna un’altra promozione in serie A con la canoa polo Altri sport Attualità Sport 

Salerno sogna un’altra promozione in serie A con la canoa polo

Il sogno promozione può continuare ad essere cullato. Anche gli ultimi impegni del girone d’andata hanno confermato le potenzialità e la coesione della squadra di canoa polo del Circolo Canottieri Irno di Salerno. Il salto di categoria resta sempre nel mirino di Di Martino e compagni, che hanno compiuto un percorso quasi senza macchia nella prima parte del campionato di A1: ben sei vittorie, appena un pareggio e una sola sconfitta nelle otto gare finora disputate nel raggruppamento meridionale. La classifica attesta che la squadra biancorossa è seconda con 19 punti complessivi, alle spalle della capolista Ortigia Siracusa (che vanta soltanto due lunghezze di vantaggio) e davanti al Marton di Bari.

 

Anche nello scorso fine settimana, nella tappa che si è disputata a Cefalù, il team del presidente Giovanni Ricco si è fatto rispettare in acqua. Percorso netto nelle prime tre gare: battuto il Marton 4-2, superato in scioltezza (con il punteggio tennistico di 6-1) il GR Canoe Roma, e successo (3-1) mai in discussione contro lo Snap, sempre di Roma. Un biglietto da visita migliore non poteva essere presentato, insomma, alla vigilia dello scontro diretto tra le prime due della classe.

 

Ma proprio nel match più importante di questa prima parte dell’anno, quello contro Ortigia (che aveva appena subito l’unica battuta d’arresto stagionale da parte di Palermo), i salernitani hanno dovuto pagare dazio, innanzitutto, alla sorte. Il giovane e promettente De Simone è rimasto fuori dalla contesa per aver cumulato in precedenza tre gialli, mentre l’esperto De Matteo ha dovuto dare forfait, dopo neppure un minuto di gioco, a causa di un infortunio (la cui entità verrà valutata esattamente nei prossimi giorni): la partita è diventata subito in salita e Ortigia ne ha approfittato per condurla in porto senza particolari patemi d’animo, con il risultato finale di 5-1 oltremodo penalizzante per l’Irno e poco rispondente ai reali valori della due compagini in acqua.

 

Nulla comunque è perduto: la classifica resta molto fluida e nel girone di ritorno Montefusco, Serra e, soprattutto, il pluridecorato Di Martino (che con il Posillipo ha conquistato scudetti e Champions League), insieme agli altri compagni di squadra, proveranno a giocarsi le loro chance di promozione fino alla fine. Magari confidando anche nella vena realizzativa del bomber Avitabile, già a bersaglio 14 volte, che punta a vincere il titolo dei cannonieri del girone Sud di serie A1.

Il prossimo appuntamento è in calendario a Taranto nel week end del 19 e 20 giugno.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.