You are here
Salerno: presentato il nuovo piano di raccolta differenziata Attualità Economia Primo piano 

Salerno: presentato il nuovo piano di raccolta differenziata

Raccolta differenziata a Salerno, si cambia. In arrivo nuovi orari e nuove modalità per il conferimento e lo smaltimento dei rifiuti: a partire dal 18 luglio i cittadini saranno chiamati a dare il proprio impegno per una raccolta differenziata più efficace.

Un nuovo piano teso a garantire il corretto conferimento dei rifiuti, per arrivare ad un maggiore riciclo ed una riduzione dei costi delle tasse per la spazzatura e raggiungere il 65% di raccolta. Fortemente voluta dal Comune e da Salerno Pulita, insieme a CONAI e COREVE, la forte campagna di comunicazione presentata stamattina sarà di aiuto ai cambiamenti che sono stati messi in campo.

Ad illustrare il progetto, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli; l’assessore all’ambiente del Comune di Salerno Massimiliano Natella; Vincenzo Bennet, amministratore unico Salerno Pulita; Luca Ruini, presidente CONAI; Gianni Scotti, presidente COREVE.

Così per superare quel 65% in linea con la normativa vigente, in città vengono introdotte novità rispetto alla situazione attuale. Uno dei cambiamenti principali riguarda il vetro. Le campane, ormai sempre più simili a luoghi di abbandono di rifiuti, saranno tolte dalle strade: per la raccolta degli imballaggi in vetro entrerà in vigore il porta a porta, con cadenza mono-settimanale. Saranno per questo forniti ai cittadini contenitori carrellati o in alternativa, per le famiglie in edifici con meno di cinque utenze, mastelli.

Saranno invertiti i giorni di conferimento sia di carta, cartone e cartoncino sia della frazione non differenziabile. Sarà poi inserita, una volta a settimana, la raccolta porta a porta degli abiti usati e tessili. Grazie all’installazione di appositi contenitori, i piccoli RAEE potranno essere conferiti in alcune scuola e in diversi edifici pubblici comunali.

Per promuovere queste novità è al via la nuova campagna “Una raccolta di successo!”. Di sostegno al progetto ci saranno i facilitatori ambientali che muniti di tesserino identificativo, provvederanno a consegnare materiale informativo e attrezzatura alle famiglie, e a chiarire dubbi e perplessità sulle nuove modalità di separazione e conferimento.

“La raccolta differenziata rappresenta un momento importante della città. Qualche anno fa, quando è stato avviato il servizio, è stata data particolare importanza alla distinzione fra l’umido e il secco. Oggi va spiegato ai cittadini che c’è bisogno di differenziare ulteriormente. E’ evidente che per abbassare la Tari e i costi del del ciclo dei rifiuti bisogna differenziare bene: nell’indifferenziato non va tutto quello che non è “organico”. Per le amministrazioni, andare in discarica rappresenta una penale, quindi una corretta raccolta è fondamentale”, ha spiegato il primo cittadino, Vincenzo Napoli. Diverse le novità previste con Salerno Pulita e già entrate in vigore negli ultimi mesi, tra queste un nuovo orario per il conferimento ed il ritiro dei rifiuti indifferenziati, ma la grande rivoluzione riguarderà le campane del vetro, destinate ad essere completamente rimosse.

“Sarà cambiato il calendario la differenziata e le campane del vetro spariranno dal territorio cittadino. Saremo organizzati per il prelievo porta a porta, sia per le utenze domestiche che non domestiche. Faremo in modo che sul suolo pubblico vengano collocati solo cestini gettacarte. Sperando così di eliminare anche il problema delle minidiscariche che, spesso, venivano realizzate attorno le campane”, ha aggiunto l’assessore Massimiliano Natella.

Nuove modalità per cui la collaborazione dei cittadini sarà fondamentale. “Il nostro interesse deve essere teso a voler un risparmio: senza una corretta differenziata, il risparmio non è possibile”, le parole di Vincenzo Bennet, amministratore unico di Salerno Pulita Spa.

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.