You are here
Salerno, Palazzo Santoro: la Procura chiede il rinvio a giudizio per il soprintendente Francesca Casule Attualità Cronaca 

Salerno, Palazzo Santoro: la Procura chiede il rinvio a giudizio per il soprintendente Francesca Casule

Il sostituto procuratore Maria Benincasa della Procura di Salerno, chiede il rinvio a Giudizio per il soprintendente Francesca Casule, difesa dall’avvocato Franco Maldonato, che risponde di presunta omissione di atti di ufficio. La vicenda è quella relativa a Palazzo Santoro. Scrive la Procura: “In qualità di soprintendente Abap di Salerno/Avellino, avendo ricevuto in data 4 febbraio del 2016 istanza di revoca in autotutela del provvedimento avente ad oggetto l’approvazione del progetto inerente gli interventi di restauro conservativo dell’edificio Palazzo Santoro, corredata da formale atto di diffida e anche nonostante le reiterate ed analoghe richieste datate aprile, luglio, ottobre 2016, quindi aprile e maggio 2017 e aprile 2019 (tutte a firma di Alessio Colombis) non compiva l’atto richiesto e non rispondeva per esporre le ragioni del ritardo”. Per queste motivazioni Benincasa ha chiesto il decreto che dispone il giudizio nei confronti di Francesca Casule

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi