You are here
M5S, Aeroporto Salerno. Il viceministro Cancelleri: “Poche chiacchiere, ora bisogna passare ai fatti. Il rilancio dopo il decreto di concessione”. Attualità 

M5S, Aeroporto Salerno. Il viceministro Cancelleri: “Poche chiacchiere, ora bisogna passare ai fatti. Il rilancio dopo il decreto di concessione”.

“Monitorare i lavori all’aeroporto e investire su una rete di scali aeroportuali. Il Costa D’Amalfi può decongestionare scali piu’ grandi e dare grandi soddisfazioni ad un territorio che vive soprattutto di turismo”: ad affermarlo è il Viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giancarlo Cancelleri giunto questa mattina all’aeroporto di Pontecagnano per una visita utile a fare il punto della situazione sul piano di rilancio dell’aeroporto dopo la firma del decreto di concessione per il via libera al progetto di integrazione dell’Aeroporto “Salerno-Costa d’Amalfi” con l’Aeroporto di Napoli. Con il Viceministro Cancelleri i senatori Francesco Castiello, Andrea Cioffi, Agostino Santillo, Felicia Gaudiano e il Consigliere regionale Michele Cammarano. “Bisogna passare ai fatti”, ha insistito il viceministro stimolato dai rappresentanti territoriali. “Negli anni certa politica ha solo parlato, noi dobbiamo passare ai fatti, quindi poche chiacchiere. Oggi sono venuto qui proprio per vedere lo stato dell’arte della struttura, ora arrivano anche soldi dall’Europa e la rete infrastrutturale degli aeroporti potrebbe avere degli investimenti” ha continuato Cancelleri che alla domanda su una data effettiva per la ripartenza dell’aeroporto ha replicato rimandando alla prossima settimana quando ci sarà un tavolo tecnico con le autorità dell’aeroporto e con il Ministro per le Infrastrutture. Al fianco del viceministro anche il consigliere Michele Cammarano, che negli anni ha seguito attivamente le vicende salernitane. “Soltanto chi non conosce la storia dell’aeroporto di Pontecagnano può credere alle parole al vento del duo De Luca e Cascone, che si arrogano erroneamente la paternità e i meriti dell’aeroporto. Falsità, le loro, perchè omettono che, dalla prima richiesta di concessione ad oggi, sono trascorsi quasi vent’anni, mentre grazie al nostro Governo sono bastati meno di 12 mesi per far decollare il progetto dopo decenni di impasse in cui l’aeroporto è stato utilizzato per lottizzazioni e interessi personalistici, con sprechi di milioni di euro di soldi pubblici”, sottolinea Cammarano.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi