You are here
Italia al voto domenica e lunedì per le comunali, il protocollo: ai seggi senza green pass e tamponi Attualità Primo piano Provincia e Regione 

Italia al voto domenica e lunedì per le comunali, il protocollo: ai seggi senza green pass e tamponi

Si vota domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Le urne resteranno aperte dalle 7 alle 23 di domenica 3 e dalle 7 alle 15 di lunedì 4 ottobre.   Si vota in 1.157 Comuni per eleggere il sindaco e il consiglio comunale. Si vota in Calabria per la Regione, e si vota anche nei due collegi di Siena-Arezzo e Roma-Primavalle per le elezioni suppletive della Camera dei deputati.   Sono circa 12 milioni gli italiani chiamati a esprimere il proprio voto.   Si eleggeranno i sindaci di 6 capoluoghi di regione: Torino, Milano, Trieste, Bologna, Roma e Napoli. Alle urne inoltre 14 città capoluogo di provincia: Benevento, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pavia, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona, Varese. La scheda del voto è azzurra per le elezioni comunali, verde per le regionali in Calabria e rosa per le due suppletive. In Sicilia e Sardegna, regioni a statuto speciale, il voto amministrativo è fissato per il 10 e 11 ottobre e i ballottaggi per il 24 e 25 ottobre. In Trentino Alto Adige alle urne si va il 10 ottobre e il ballottaggio, eventualmente, sarà il 24 ottobre. Mascherine e distanziamento Valgono le misure anti-Covid, ovvero saranno vietati gli assembramenti, previsto l’obbligo di mascherina, di igienizzazione delle mani e di non recarsi al seggio elettorale se con temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi centigradi oppure se si è in quarantena. Non può esserci limitazione al diritto di voto e perciò non c’è bisogno di green pass o di tamponi per entrare nei seggi. Per chi è in quarantena saranno allestiti seggi speciali per la raccolta del voto domiciliare.  –

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.