You are here
Inchiesta verde e coop a Salerno, Fiorenzo Zoccola esce dal carcere e va ai domiciliari Primo piano 

Inchiesta verde e coop a Salerno, Fiorenzo Zoccola esce dal carcere e va ai domiciliari

Scarcerato questa mattina Fiorenzo Zoccola, ritenuto il “ras” delle cooperative finito al centro di un’inchiesta giudiziaria su presunti appalti truccati del Comune di Salerno. Accolta, l’istanza presentata dal suo avvocato Michele Sarno: da oggi, Zoccola è agli arresti domiciliari.   Nel corso dei due recenti interrogatori, Zoccola aveva detto di aver avuto indicazioni di voto da parte del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca (non indagato, ndr) in vista delle elezioni regionali. E di essere stato rassicurato dallo stesso ex sindaco di Salerno in merito allo sblocco di una delibera che, all’epoca, gli interessava molto. “Confermo che con il De Luca ebbi un fugace incontro visivo. In quella circostanza (l’inaugurazione della bretella della tangenziale al rione Petrosino,) De Luca mi fece cenno che aveva parlato con il sindaco e che tutto era apposto, riferendosi alla richiesta che io avevo fatto pervenire di accelerare l’approvazione della delibera relativa alla pubblicazione del bando successiva al decreto di sequestro del giugno del 2020”.

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.