You are here
Il padre di Siniscalchi: “Mio figlio non ha ucciso Ciro D’Onofrio” Cronaca 

Il padre di Siniscalchi: “Mio figlio non ha ucciso Ciro D’Onofrio”

Trent’anni di reclusione per aver ucciso Ciro d’Onofrio in viale Kennedy a Salerno. Il genitore professa l’innocenza del figlio. «E’ innocente, confidiamo nell’accertamento della verità»: Gaetano Siniscalchi, papà di Eugenio, il 28enne di San Mango Piemonte, che nei giorni scorsi è stato condannato, con il rito abbreviato, ad una pena di trenta anni di reclusione per l’omicidio di Ciro D’Onofrio, avvenuto a Pastena. Dopo la sentenza di condanna, ed in attesa del deposito delle motivazioni a supporto della decisione del giudice, il papà del ragazzo, recluso nella casa circondariale di Fuorni da diversi mesi –  scrive “Le Cronache” – ha commentato la decisione del giudice e resta fiducioso nel ricorso in Appello.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi