You are here
GENEA LANZARA: PROSEGUE LA MARCIA DI AVVICINAMENTO AL DEBUTTO STAGIONALE IN A2 Handball Sport 

GENEA LANZARA: PROSEGUE LA MARCIA DI AVVICINAMENTO AL DEBUTTO STAGIONALE IN A2

Prosegue senza soste il lavoro della Genea Lanzara, impegnata nel prossimo campionato Nazionale di Serie A2. La giovanissima compagine allenata da Nikola Manojlovic sta ben rispondendo al lavoro svolto sul 40×20 della Palestra Caporale Palumbo, continuando ad alternare, quotidianamente, sedute fisiche, tecnico-tattiche e di palestra.

All’orizzonte c’è la prima gara stagionale del prossimo 16 Ottobre, tra le mura amiche, contro il Ragusa. Nel frattempo, oltre a qualche test-match svolto in famiglia, i salernitani affronteranno domani (Mercoledì 29 Settembre) in quel di Chieti a compagine federale del Campus Italia, dove i rossoblu ritroveranno Christian Manojlovic.

Sono davvero felice di quanto i ragazzi stanno mettendo in pratica da ormai un mese – dichiara Nikola Manojlovicstiamo lavorando duramente sotto tutti gli aspetti, proprio per questo motivo un plauso va ai miei giovanissimi atleti che, nonostante le fatiche quotidiane, stanno mantenendo alte l’attenzione, la determinazione e la voglia di migliorarsi e fare bene.

Stiamo facendo i conti, in questo primo periodo, con qualche piccolo infortunio ma riteniamo che, per il debutto in campionato, questi acciacchi saranno risolti. I nuovi innesti si sono inseriti davvero molto bene, vedo mai come in questa stagione un gruppo compatto, coeso e desideroso di crescere, insieme. Rispetto alle compagini degli altri raggruppamenti ci mancano delle amichevoli sulle gambe – prosegue – purtroppo il girone C parte in ritardo e, quando le altre formazioni hanno iniziato il campionato, noi ci ritrovavamo in una fase iniziale della preparazione, di conseguenza non abbiamo potuto accettare numerosi inviti che sono sopraggiunti.

Abbiamo svolto qualche amichevole in famiglia, ora affronteremo in amichevole la compagine federale del Campus Italia: in questa occasione si comincerà a vedere a che punto siamo, e sfrutteremo questa opportunità per provare quanto preparato sinora tra le mura amiche. Manca ancora un po’ di tempo al debutto – conclude il tecnico dei salernitani – vedremo se ci sarà modo di mettere ulteriore minutaggio sulle gambe ed arrivare pronti per l’inizio delle ostilità”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.