You are here
Due Campioni della Montagna sono ACI Salerno Altri sport Attualità 

Due Campioni della Montagna sono ACI Salerno

 Dalla salita altri successi di classe. Il 2020 ha portato due titoli di Campione Italiano Velocità Montagna e altri successi in classe all’Automobile Club Salerno, grazie ai piloti che hanno la licenza sportiva presso l’Aci Salerno. Rosario Iaquinta ha vinto il suo ennesimo titolo ed il secondo consecutivo di gruppo CN; l’esperto pilota di lungo corso ha vinto al volante dell’Osella PA 21 EVO curata dal Team Catapano, con cui ha centrato la vittoria in tutte le gare con la biposto spinta da motore Honda da 2000 cc di derivazione di serie come previsto per la categoria. Ancora una stagione in cui Iaquinta ha dominato la scena. Iaquinta ha vinto nella sua carriera diversi titoli tricolori, ha scommesso per primo nel 2007 sulla Formula 3000, ha sempre gareggiato con auto di categorie alte e si è distinto anche nelle esperienze in gruppo GT. Per il 2021 il sempre entusiasta Rosario ha annunciato sorprese. Campione Italiano Velocità Montagna di gruppo Racing Start RSTB è Angelo Marino su MINI John Cooper Works preparata dall’AC Racing. il giovane driver ha finalmente concretizzato quanto inseguito per diverse stagioni. Marino ha vinto la categoria derivata dalla serie per le auto turbo benzina fino a 1650 cc, appunto RSTB. Grande determinazione per Marino che ha dato prova di ferrea volontà anche quando l’uscita di strada ad Alghero lo ha costretto a difendersi contro una concorrenza molto accreditata, ma Angelo non ha mollato e, quando il campionato è stato definito con una gara in meno, si è trovato in netto vantaggio. Marino ha corso con diverse auto ed in diverse categorie, da ricordare la vittoria alla Rieti Terminillo di due stagioni fa al volante della Lola Formula 300 e poi ha saputo perfettamente dare grandi prove di abilità e di fine tester sulla MINI. Sempre in Racing Start ma in RS, tra le auto benzina e diesel aspirate e sovralimentate, al poliziotto Giovanni Loffredo è mancata la sfida finale per cercare il bis al titolo tricolore ottenuto con la MINI Turbodiesel, una scommessa vinta che quest’anno si è conclusa al 2° posto dopo una serie di sfide e rimonte appassionanti a cui è abituato l’esperto pilota. Seconda posizione tra le auto aspirate anche per Francesco Paolo Cicalese, altro driver di lungo corso dell’Automobile Club Salerno, sempre esuberante ed avversario temibile per tutti, al volante della Honda Civic Type-R. Ma le gratificazioni per ACI Salerno sono arrivate anche da altri fronti come la Coppa di Gruppo Produzione di Serie conquistata da Raffaele Lo Schiavo, il pilota della Tramonti Corse su Citroen Saxo da 1600 cc con cui ha sbaragliato la concorrenza di tutta Italia. A ridosso del podio tricolore ha completato la sua stagione in salita Domenico Cuomo, l’alfiere Furore Motorsport, sulla Fiat 500, nella categoria “Bicilindriche”, grazie ad una doppietta piena sulla pista di casa a Sarno, dove si è corso in circuito per la formula combinata salita/pista riservata alle energiche e sempre verdi vetture di casa Fiat.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi