You are here
Dramma della solitudine: Muore in ospedale, nessuno chiede la salma Cronaca Primo piano Provincia e Regione 

Dramma della solitudine: Muore in ospedale, nessuno chiede la salma

È una storia di solitudine e solidarietà. La solitudine che avvolge Vincenza Magliano anche dopo la sua morte. E la solidarietà di un sindaco e due direttori sanitari. Vincenza aveva 87 anni, è morta tre giorni fa nell’hospice della struttura sanitaria di Sant’Arsenio. Era stata trasferita qualche giorno prima da una casa per anziani di Torraca. La donna, nata a Sapri, risulta essere residente a Santa Marina. Al momento del suo decesso sono stati avvertiti i parenti e la struttura di Torraca ma nessuno, fino a ieri sera, si è presentato per provvedere al trasporto della salma e al suo funerale. Trascorse le 24 ore e considerando l’impossibilità della permanenza della donna a Sant’Arsenio sono scesi in campo il sindaco di Sant’Arsenio, Donato Pica e i direttori sanitari Mondello, del Distretto, e Mandia, del “Luigi Curto” di Polla. Il primo cittadino ha avviato una serie di telefonate per cercare di ricostruire l’accaduto e rintracciare i parenti. Da quanto emerge sono stati avviati contatti anche con la struttura per anziani di Torraca e le istituzioni pubbliche di Santa Marina. Allo stesso tempo con la collaborazione dei direttori sanitari, il corpo della sfortunata 87enne, deceduta per cause naturali, è stato trasferito in una cella frigorifera dell’ospedale di Polla. Questo in attesa che qualcuno si faccia avanti per organizzare il funerale della signora e anche per la tumulazione. Ma il primo cittadino di Sant’Arsenio da quando ha appreso la notizia si è attivato per dare degna sepoltura a Vincenza. In questa triste storia di solitudine, il sindaco ha deciso di accompagnare la donna dopo il suo trapasso. “Siamo disposti a provvedere noi all’eventuale sepoltura nel cimitero di Sant’Arsenio se nessuno si farà avanti. Accoglieremo con spirito caritatevole questa donna”. Medesimo atteggiamento dei due direttori sanitari che si stanno interessando al caso per far sì che la donna venga tumulata nel suo paese d’origine. Appare plausibile anche l’interessamento del Comune di Santa Marina nelle prossime ore. (fonte Il Mattino)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi