You are here
De Luca contro i rapper che invitano alla violenza: “Vanno arrestati” Attualità Primo piano 

De Luca contro i rapper che invitano alla violenza: “Vanno arrestati”

Abuso di alcolici, utilizzo di coltelli ed appelli distorti da parte di alcuni rapper. Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania nel consueto appuntamento del venerdì apre una lunga finestra sul mondo giovanile e su alcune criticità diffuse: “Mi raccontano storie assurde – dice De Luca -. Ragazzini di 15 anni che escono con i coltellini per scontrarsi coi coetanei.
Continua a leggere dopo la pubblicità

Mi hanno raccontato che in alcune discoteche è diventata diffusa l’abitudine di alcuni rapper, squinternati tatuati fino alle orecchie, che fanno appello ai ragazzi che ballano perché si forniscano del ‘ferro’. Nei confronti di certi personaggi c’è bisogno della galera. Cose dell’altro mondo. Questi fenomeni stanno diventando la norma. Rischiamo di perdere un’intera generazione se non cominciamo a prendere misure serie e concrete. C’è bisogno di nuove azioni per la sicurezza”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.