You are here
Cilento: mensa a pane e olio?Per la preside è un piatto genuino e una gioia Primo piano Provincia e Regione 

Cilento: mensa a pane e olio?Per la preside è un piatto genuino e una gioia

Mensa ridotta per chi è moroso. E’ successo in una scuola di Montevarchi,nell’Aretino. Pane con l’olio, un po’ di frutta e a una bottiglietta d’acqua. Questo è il pasto offerto ai bambini e la notizia ha fatto discutere molto.

Sull’argomento si sono espressi molti genitori e numerosi dirigenti scolastici e stando a quanto riporta infocilento, per la prof.ssa Maria De Biase, preside dell’Istituto Comprensivo Statale di Santa Marina – Policastro mangiare pane e olio non è una diminutio, anzi…”Nella nostra scuola si fa merenda a pane e olio da molti anni, insieme, grandi e piccoli. Ed è una gioia non una punizione. Le famiglie che sono in difficoltà per l’acquisto dei blocchetti-mensa – dichiara – sono aiutate dalla scuola. Nei nostri mercatini della solidarietà vendiamo piccoli manufatti realizzati nei laboratori della scuola, piccoli doni delle famiglie e tanto altro. Sono anni che raccogliamo olio esausto a scuola con cui facciamo saponette profumate. Realizziamo anche bomboniere per chi ne fa richiesta. Con il ricavato compriamo anche i buoni mensa per gli alunni in difficoltà, oltre a tanto altro. Sarà poca cosa ma da noi nessun bambino mangia in disparte perchè privo del buono mensa. Restiamo umani.”

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.