You are here
Attività didattiche in presenza sospese in Campania, il Tar chiede gli atti alla Regione Attualità Primo piano 

Attività didattiche in presenza sospese in Campania, il Tar chiede gli atti alla Regione

Ricorso dei cittadini contro il provvedimento di De Luca e il Tar della Campania chiede alla Regione di depositare gli atti e la nota dell’Unita’ di crisi richiamati nell’ordinanza n. 79 avente ad oggetto “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”. I giudici così valuteranno il possibile annullamento delle disposizioni che impongono la chiusura delle scuole. La decisione è stata assunta alla luce di un ricorso presentato al TAR da un gruppo di cittadini “nell’interesse dei figli minori”: la didattica a distanza, secondo i ricorrenti, impedirebbe ai genitori di svolgere l’attività professionale, dovendo assistere i propri figli a casa, e lederebbe il diritto all’istruzione dei figli stessi. La Regione Campania ha tempo fino alle ore 10 di lunedì 19 ottobre per presentare quanto richiesto dal TAR campano.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi