You are here
Angri, disagi per la rimozione delle barriere protettive in corrispondenza della bretella M2 e via Stabia: il sindaco scrive all’Anas Provincia e Regione 

Angri, disagi per la rimozione delle barriere protettive in corrispondenza della bretella M2 e via Stabia: il sindaco scrive all’Anas

La Polizia Locale di Angri ha riscontrato la rimozione delle barriere protettive poste in corrispondenza dell’intersezione con la bretella M2 e Via Stabia.
Detta rimozione, avvenuta – secondo il sindaco di Angri Ferraioli- senza alcuna preventiva comunicazione al Comune , ha comportato non pochi disagi alla circolazione, non essendo adeguatamente segnalato l’evento, tanto che gli automobilisti tendevano ad imboccare la bretella per ritrovarsi costretti a fare marcia indietro dopo pochi metri. Un vero e proprio pericolo per l’incolumità dei cittadini Angresi e dei paesi limitrofi, ignari quanto noi di cosa stesse succedendo. “In considerazione del fatto che la strada non è stata ancora, formalmente e sostanzialmente, trasferita all’Amministrazione comunale, ho messo nero su bianco la necessità di dover ritenere esonerata la nostra Amministrazione da qualsiasi responsabilità conseguente alla rimozione non comunicata per eventuali danni a terzi. Invito inoltre l’ANAS e la ditta edile predisposta ai lavori, per ciò che è di loro competenza, a segnalare opportunamente lo stato dei luoghi e comunicare al Comando della Polizia Locale di Angri la tipologia di segnaletica apposta. Per l’ennesima volta non sono pervenute comunicazioni al riguardo mettendo al secondo posto la sicurezza di tutti.
Un comportamento che ritengo irrispettoso nei confronti della nostra comunità, che già sta subendo i danni della chiusura del casello Angri Nord, e che ancora una volta ho provveduto a segnalare”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.