You are here
AIC Equipe Campania, il coordinatore Trovato: “Edizione dedicata a Vanacore e Viscido. La nostra missione? Allenare per la vittoria, educare alla sconfitta” Calcio Dilettanti Sport 

AIC Equipe Campania, il coordinatore Trovato: “Edizione dedicata a Vanacore e Viscido. La nostra missione? Allenare per la vittoria, educare alla sconfitta”

Ancora pochi giorni e poi sarà di nuovo AIC Equipe Campania, il ritiro per calciatori senza contratto organizzato dal coordinatore AIC Antonio Trovato. Lunedì 12 luglio allo stadio “Vallefuoco” di Mugnano (Na) e martedì 13 al “Novi” di Angri (Sa), i due gruppi di calciatori senza contratto si ritroveranno agli ordini dello staff Equipe per cominciare la propria preparazione precampionato, in attesa di trovare squadra. A una manciata di giorni dall’inizio, Antonio Trovato fa il punto della situazione: “Come ormai da diversi anni a questa parte, lavoreremo su due sedi tra Napoli e Salerno per dare assistenza al maggior numero possibile di calciatori. Sarà un’edizione particolare – ci tiene a precisare -. In questi mesi così duri per tutti abbiamo perso due grandi amici: Antonio Vanacore e Pippo Viscido. L’Equipe sarà dedicata a loro: hanno lasciato un vuoto enorme in panchina, in campo e in ognuno di noi. Non ci sarà un solo momento in cui il nostro pensiero non sarà rivolto ad Antonio e Pippo”. Da qui, la mission della nuova edizione: “Prepareremo i calciatori dal punto di vista atletico, fornendo loro uno staff di primo livello e tutti gli strumenti per allenarsi come se fossero in ritiro con una squadra. L’Equipe è la casa dei calciatori: con noi sanno di avere la giusta vetrina e di raggiungere il ritmo partita che solo il lavoro quotidiano ed i tanti allenamenti congiunti con società dilettantistiche e professionistiche possono dare. E poi c’è un altro aspetto fondamentale: quello mentale. Sono da sempre dell’idea, e ancor di più da quest’anno pieno di vicissitudini, che sia importante allenare gli atleti per la vittoria, ma soprattutto educare le persone alla sconfitta. Viviamo in un mondo che ci impone l’obiettivo di essere vincenti, ma non sappiamo cosa voglia dire davvero e come arrivarci. Per questo motivo, le sconfitte ci trovano totalmente impreparati, ci fanno disperare, ci fanno crollare il mondo addosso. Invece bisogna capire che dalle sconfitte si impara più che dalle vittorie, e che solo accettando e attraversando la sconfitta si cresce, si migliora e si costruisce il proprio successo. Bisogna guardare alla sconfitta come ad un’opportunità, con occhi curiosi e voglia di apprendere. Nel calcio come nella vita”. Infine i ringraziamenti ai collaboratori: “Non solo i calciatori sono senza squadra, ma anche il nostro staff. Professionisti validi che si mettono a disposizione dell’Equipe, dando il proprio fondamentale contributo e capendo che anche per loro può rappresentare una possibilità. Li ringrazio tutti e sono sicuro che faranno un gran lavoro”. Appuntamento a lunedì 12 al Vallefuoco di Mugnano e martedì 13 al Novi di Angri (ore 17). Nei prossimi giorni verranno resi noti gli staff delle due sedi Equipe.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.