You are here
Aeroporto, concessione ferma: Salerno diffida il ministro Toninelli Economia Primo piano 

Aeroporto, concessione ferma: Salerno diffida il ministro Toninelli

Una pista di rilancio. Lo sviluppo del Meridione è tracciato nell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi. In questa agile struttura che attraversa un triangolo di Comuni fra i monti e il mare a varie Bandiere Blu, ad appena cinquanta chilometri da Napoli, a «un passo» dalla Basilicata con la sua capitale mondiale della cultura e dalla Calabria. Crocevia fra due divine, le costiere Cilentana e Amalfitana. Comincia qui il decollo dello scrigno Salernitano. Ma solo a metà: arrivi e partenze sono infatti consentiti soltanto a jet privati e a charter di una quarantina di posti appena. Poco più di 20mila passeggeri all’anno, troppo pochi per sostenere costi di gestione, stipendi, manutenzione impianti. Quindi, dopo un decennio di autorizzazioni negate, incertezze e caos burocratico, nei giorni scorsi in direzione Roma questa volta è partita una diffida. Destinatari, i ministeri Infrastrutture ed Economia e Finanza, di Danilo Toninelli e Giovanni Tria. A firmarla, i componenti della società Aeroporto Salerno. Poche ma incisive righe per chiedere al governo di sciogliere un nodo lungo dieci anni e 400 metri; quanto manca all’attuale pista di mille e 600 metri per consentire il transito di aerei di linea per voli nazionali e internazionali. Fonte: Il Mattino

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi