You are here
A Nocera Inferiore la giunta approva il Daspo urbano, per De Martino e Marro è “l’ammissione di un fallimento decennale” Provincia Provincia e Regione 

A Nocera Inferiore la giunta approva il Daspo urbano, per De Martino e Marro è “l’ammissione di un fallimento decennale”

 La giunta comunale ha approvato per Nocera Inferiore il DASPO urbano. Il provvedimento dovrà poi essere portato in Consiglio comunale. Su questo hanno preso posizione i candidati De Martino Alfonso e Marro Bianca, della lista “Uniti per il Futuro” in appoggio al candidato sindaco Romano. Questa la loro dichiarazione: “Con grande soddisfazione il sindaco uscente annuncia che la giunta ha approvato il DASPO urbano. La maggioranza, guidata dal candidato sindaco De Maio, applaude. Per chi non lo sapesse il DASPO è un provvedimento che vieta per motivi di sicurezza ad alcune persone di accedere a determinati luoghi della città. In pratica si applica alla città la misura che si adotta per gli stadi ai tifosi giudicati pericolosi. E’ sbagliato? No, è sbagliato dover arrivare a queste misure. Infatti Il sindaco ha detto che il DASPO ‘si è reso necessario dopo i recenti episodi delinquenziali e di rissa’. È l’ammissione di un fallimento: siccome la città è sempre più violenta e insicura ricorriamo alla repressione. Già, ma chi è che ha reso la città sempre più violenta e insicura? Nel suo programma di cinque anni fa il sindaco uscente prometteva più sicurezza, più polizia locale, più telecamere. De Maio dice, oggi, nel suo programma di candidato a sindaco che ‘dobbiamo potenziare l’impianto di videosorveglianza e destinare personale al controllo’. Dov’era prima? Evidentemente a fare altro perché la realtà è che la microcriminalità è in aumento, gli impianti di videosorveglianza sono pochi e spesso non funzionanti. Basterebbe chiedere, per esempio, quante multe sono state fatte per il passaggio non autorizzato del Varco 6 e del Varco 5. La Polizia Municipale è ridotta ai minimi termini e dislocata su poche strade del centro. Ma soprattutto nulla è stato fatto per combattere ciò che determina il malessere sociale: creare lavoro, far nascere attività commerciali, creare senso di appartenenza e partecipazione, iniziative sociali e culturali. Certo, poi la città diventa più insicura e pericolosa. E i cittadini sanno che possono contare solo sulle forze dell’ordine, Carabinieri e Polizia, già impegnate in modo encomiabile su tanti fronti. Quanto al DASPO, dovrebbero essere i nocerini a darlo a quei politici che hanno portato Nocera a questo punto. Bisogna cambiare, anche per dare a Nocera più sicurezza, più qualità della vita, più serenità.

 

 

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.