You are here
6 dritte per farsi una palestra in casa Lifestyle 

6 dritte per farsi una palestra in casa

La scienza – e anche il solo buonsenso – raccomandano di rimanere regolarmente attivi durante la giornata per mantenere il benessere psicofisico e aiutare il sistema immunitario. Ma a causa del lockdownd, anche fare sport all’aria aperta, correndo o camminando, non è così semplice. Per coloro che aspettano che le palestre riaprano e per coloro che proprio in questo periodo di chiusura causa pandemia hanno iniziato ad allenarsi per combattere mal di schiena da smart working o chili di troppo, ecco sei dritte suggerite dagli esperti di fitness per realizzare una palestra “privata” senza spendere una fortuna.

1 – L’AMBIENTE, INNANZI TUTTO. Per iniziare, occorre avere a disposizione un ambiente adatto per una palestra casalinga. L’ideale è un garage o una camera non utilizzata della nostra abitazione, ma all’occorrenza può bastare anche un angolo del soggiorno o della camera da letto. Se abitate in campagna e il clima lo consente, potete utilizzare un portico o un patio.

2 – LO SPAZIO CHE SERVE. Lo spazio dipende dal tipo di allenamento che vogliamo effettuare: i più assidui body builder avranno bisogno di un’area di maggiori dimensioni per posizionare pesi, panche e bilancieri, mentre per chi vuole praticare fitness o yoga sarà sufficiente una superficie molto più piccola, dove stendere un tappetino.

3 – RESPIRARE ARIA PULITA. L’importante è scegliere un ambiente confortevole, pulito e con una buona aerazione. Oltre a essere poco invitante, allenarsi in luoghi troppo umidi o non adeguatamente puliti può diventare un rischio per la salute: mentre svolgiamo gli esercizi, infatti, respiriamo intensamente e la presenza di muffe, batteri e parassiti potrebbe favorire l’insorgere di allergie o problemi respiratori.

4 – IN SICUREZZA. Una volta scelto l’ambiente ideale, dovremo renderlo quanto più simile a una vera palestra, tentando di non esagerare con le spese. I personal trainer più accorti consigliano di partire dal pavimento: installando un semplice ed economico tappeto da fitness a incastro, renderemo morbida e confortevole a superficie sulla quale ci muoveremo, evitando danni alle articolazioni e svolgendo in sicurezza esercizi come salto alla corda o squat.

5 – ATTREZZI GIUSTI. Non dobbiamo necessariamente riempire la casa di costosi macchinari, basterà sceglierli in base agli allenamenti che di solito svolgiamo in palestra. Per pochi soldi possiamo acquistare una corda, dei manubri, una palla fitness, un set di elastici e un pratico rullo per esercizi addominali.

6 – OCCHIO AI DETTAGLI. Macchinari a parte, per rendere perfetta la nostra palestra casalinga rimane ancora qualche piccola accortezza. La prima è l’installazione di uno specchio (ne esistono di ogni dimensione e fascia di prezzo), fondamentale per osservare la correttezza dei propri movimenti dando anche la piacevole impressione di trovarsi in un ambiente più grande.

Non scordate infine porta attrezzi e porta asciugamani, necessari a tenere in ordine la stanza, mentre due ulteriori chicche sono costituite da un orologio e una lavagna da parete, con cui monitorare costantemente il tempo dell’allenamento e organizzare la propria scheda con promemoria, checklist o frasi motivazionali. Fonte: Focus

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi