You are here
Zenga: “Non sarò mai nemico della Salernitana, è una squadra a cui sono legato” Sport 

Zenga: “Non sarò mai nemico della Salernitana, è una squadra a cui sono legato”

Alla vigilia della gara in programma domani tra Venezia e Salernitana il tecnico Walter Zenga, nell’intervista rilasciata al sito web trivenetogoal.it, presenta così la gara:

“Non c’è stata nessuna svolta, come ho letto. Zenga non ha fatto niente fino a questo momento, lo hanno fatto i giocatori. Abbiamo ottenuto cinque punti, sicuramente i risultati aiutano a lavorare nel modo migliore, ma siamo ancora lontanissimi da essere usciti dal momento difficile. Ci vuole continuità e domani affrontiamo il peggior avversario possibile come la Salernitana”.

LE CONDIZIONI DEL SUO VENEZIA

“Pinato ha recuperato ma non penso di convocarlo, Migliorelli è a posto. Geijo ha un problema e mi dispiace perché avrebbe giocato, lo dico tranquillamente. Giocherà Vrioni oppure Litteri, adesso valuterò. Zigoni? Sono contento che mi abbiate fatto questa domanda, in questo momento deve solo pensare a lavorare, è fuori non perché è scarso, ma perché in questo momento è più indietro degli altri. Citro? Può giocare mezzala sinistra, esterno sinistro, prima punta, è entrato bene a Cremona, mentre col Verona non era entrato bene nessuno dei sostituti. È più importante uno che entra dieci minuti, rispetto a uno che ne fa ottanta. Bentivoglio? Ha sempre fatto la mezzala oltre al vertice basso. Andelkovic deve stare tranquillo, gli ho parlato e ci tornerà utile sicuramente. Ringrazio il giudice sportivo che mi ha permesso di guardare la partita dalla tribuna, è una mia vecchia idea che si veda meglio rispetto alla panchina. Mi ricordo quando ero negli Stati Uniti, gli allenatori di football americano usavano questa pratica con regolarità”.

SULLA SALERNITANA E BOCALON

“È una squadra a cui sono molto legato, è stata la mia squadra professionistica, non saremo mai nemici. È una squadra veramente forte, che merita il posto in classifica che occupa. Bocalon mi è sempre piaciuto, lo seguivo anche quando era all’Alessandria e non sono sorpreso che abbia fatto bene e che stia facendo bene”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi