You are here
Todis, tre partite in sette giorni: si comincia dalla trasferta di Catanzaro Basket Sport 

Todis, tre partite in sette giorni: si comincia dalla trasferta di Catanzaro

C’è un mini-ciclo di tre partite in sette giorni ad attendere la Todis Salerno ’92: sabato 10 aprile la trasferta di Catanzaro, mercoledì 14 il recupero a Taranto e poi il 17 tra le mura amiche il match contro Corato. Le granatine ci arrivano dopo aver agganciato il primato in classifica – condiviso con la JustMary Capri che, però, ha giocato una partita in più – e con la carica del lavoro svolto in palestra dopo i due giorni di riposo concessi dallo staff tecnico per le festività pasquali.

Viaggi insidiosi all’orizzonte. Il primo è sempre quello più importante. Sabato la Todis farà visita all’Edilizia Innovativa Catanzaro per cercare di continuare sulla proficua strada intrapresa: palla a due al PalaCorvo del capoluogo calabrese alle 18:30, con la direzione arbitrale dei signori Gianmarco Greco e Alessio Tolomeo di Catanzaro. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook “Us Catanzaro Centro Basket 1996”. Le padrone di casa – tra loro anche le ex di turno Salimata Diop e Anna Trotta – hanno vinto solo una delle cinque partite disputate finora, l’ultima in ordine di tempo contro l’Azzurra Cercola. “Ma questo successo è arrivato con grande energia: Catanzaro è partita un po’ in sordina, però ora sta venendo fuori. È una squadra giovane, sono convinto che potrà essere molto competitiva e dire la sua soprattutto in casa. – ammonisce coach Aldo Russo – È la nostra prima trasferta lunga e dovremo essere bravi a ripartire, perché è vero che veniamo dall’importante successo sul campo di Capri ma anche dalla pausa di Pasqua. Bisogna riprendere quanto di buono fatto finora, continuando a migliorare. Ragioniamo sempre una partita per volta, senza tralasciare nulla dei nostri schemi e dell’avversario di turno, per cui nutriamo grande rispetto. Occorrerà avere il giusto approccio”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.