You are here
Tamponi a scuola, il Codacons: “Dati scomparsi” Attualità 

Tamponi a scuola, il Codacons: “Dati scomparsi”

“I dati dei tamponi effettuati nelle scuole dall’associazione Ebris non sarebbero stati comunicati” . Lo denuncia –-scrive Cronache– l’avvocato Matteo Marchetti, vice presidente del Codacons dopo la sentenza del Tar di Napoli che ha dichiarato illegittime le ordinanze del governatore De Luca circa la chiusura delle scuole. Marchetti ha poi chiarito che la fondazione Ebris ”in fase iniziale aveva ricevuto dei fondi per 300mila euro, senza bando, poi magicamente si sono smaterializzati e non sappiamo se la Ebris ha avuto o meno dei soldi ma i tamponi si sono interrotti nelle scuole”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi