You are here
Svelate le novità di Android 11, già disponibile in versione Beta per alcuni dispositivi Lifestyle 

Svelate le novità di Android 11, già disponibile in versione Beta per alcuni dispositivi

È stato reso disponibile, per ora in versione Beta e solo per gli smartphone Pixel, la nuova versione del sistema operativo di Google, Android 11. Pur essendo ancora in fase di test le sue specifiche sono ormai state rese note e si può affermare che questa volta il nuovo aggiornamento si concentra su: comunicazione, facilità di gestione per dispositivi smart e privacy.
Novità per quanto riguarda la gestione dei messaggiTra le novità più interessanti di Android 11 spicca quella che riguarda la comunicazione; il sistema operativo avrà ora una nuova sezione all’interno delle notifiche che si chiamerà “Comunicazioni”. Lo scopo è quello di semplificare la visualizzazione, la risposta e gestione delle conversazioni dando la possibilità agli utenti di poter fare tutte queste operazioni in un unico posto, senza dover passare da un’app all’altra. Le chat più importanti potranno essere contrassegnate come prioritarie, in modo da non perdere quelle più rilevanti. Inoltre, grazie alle “bolle” (simili a quelle di Facebook Messenger) si potrà aprire una chat direttamente dalle notifiche, senza dover per forza aprire l’applicazione di messaggistica utilizzata o abbandonare l’app che si sta utilizzando.
Gestione più semplice dei dispositivi smart
Android 11 punta a semplificare anche la gestione dei dispositivi connessi, integrando un pannello di controllo a cui è possibile accedere semplicemente tenendo premuto il tasto di accensione. Da lì sarà possibile inviare i comandi ai dispositivi collegati: spegnere, accendere o regolare le luci, regolare il termostato, sbloccare la porta d’ingresso, ecc. Oltre ai controlli dei dispositivi smart, all’interno del pannello si potranno visualizzare altre informazioni utili come le carte associate per i pagamenti o la carta d’imbarco. “Ci piace pensarlo come una “tasca” per il tuo portafoglio digitale, chiavi e altro ancora”, scrive David Burke, vice presidente del dipartimento di ingegneria di Android.
Novità anche per la privacy
La privacy e la sicurezza sono sempre al centro dell’attenzione in ogni versione di Android e la numero 11 non fa eccezione. Il nuovo aggiornamento ha controlli ancora più granulari per le autorizzazioni sensibili. Con le autorizzazioni una tantum gli utenti potranno concedere le autorizzazioni richieste da alcune applicazioni come l’accesso al microfono, alla fotocamera o alla posizione GPS soltanto una volta. Al prossimo accesso l’app dovrà richiedere nuovamente l’autorizzazione per accedere a questi sensori e non potrà quindi utilizzarli in background.
Secondo quanto dichiarato sul blog di Google, The Keyword, nelle prossime settimane la versione Beta dovrebbe essere disponibili anche per altri dispositivi Android, per dare la possibilità agli utenti di testare le nuove funzioni, in attesa del rilascio ufficiale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.