You are here
Sfrattato da casa, rientra dalla finestra: rischia la denuncia Primo piano Provincia e Regione 

Sfrattato da casa, rientra dalla finestra: rischia la denuncia

La mamma viene sfrattata per morosità perchè da mesi non paga il fitto, ma il figlio maggiorenne continua ad occupare di notte una stanza dell’alloggio. È accaduto nella frazione di Cesinola di Cava de’ Tirreni, dove l’ennesima vicenda di sfratto ha assunto i contorni di una storia di disagio sociale. A scoprire l’occupazione abusiva sono stati i legali della famiglia proprietaria dello stabile in fitto. Secondo la loro ricostruzione, una signora cavese separata, con un figlio maggiorenne, era stata sfrattata perchè morosa. Una sentenza del giudice aveva reso esecutivo lo sfratto.

La donna lascia la casa dopo l’ordine del giudice. L’ufficiale giudiziario e l’avvocato che rappresenta la famiglia dei proprietari provvedono all’esecuzione dello sfratto, portando via alcuni mobili e cambiando la serratura. Ma dopo qualche settimana trovano una delle stanze della casa chiusa a chiave. Una volta aperta la porta scoprono che in quella stessa camera dorme il figlio dell’ex inquilina. Con ogni probabilità il giovane era riuscito ad introfolarsi in casa dalla finestra, per poi uscirne la mattina. Un modo per avere un tetto se pure senza gas, acqua e corrente elettrica. Gli avvocati allontanano il giovane, minacciando la denuncia. (fonte: ilmattino.it)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi