You are here
Scuola Calcedonia a Salerno, precisazioni della dirigente: l’immagine di un’intera comunità screditata da un sindacato inesistente Attualità 

Scuola Calcedonia a Salerno, precisazioni della dirigente: l’immagine di un’intera comunità screditata da un sindacato inesistente

Precisazioni della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Calcedonia di Salerno Annamaria Martulano per un conunicato  diffuso nei giorni scorsi, sul cambio di insegnanti presso la scuola del capoluogo.

“In data 21 novembre è stato pubblicato un articolo relativo all’Istituto Comprensivo Calcedonia di Salerno, in cui si riscontrano varie inesattezze e notizie false. Tale articolo è stato diffuso in seguito ad una mail inviata a tutti gli organi di stampa della città di Salerno, da parte di una tale Francesca Romana Guidi, la quale pare sia sindacalista di un Sindacato inesistente, con estremi di identità falsi. A tali informazioni si è risaliti grazie alla disponibilità del Direttore di una delle tante redazioni a cui era stata inviata la mail. L’Istituto Calcedonia ha come sue priorità l’inclusione, il benessere, le pari opportunità formative di tutti gli alunni. Risulta, pertanto, assolutamente ingiusto che l’immagine di questa scuola venga screditata ad opera di qualcuno che, nascondendosi, annulla e infanga il lavoro non solo della scrivente, ma di una eccellente comunità scolastica che opera con passione e dedizione e che ha a cuore la crescita della scuola e non i propri interessi personali. Si trova l’occasione per ricordare che l’assegnazione dei docenti alle classi è assoluta prerogativa dirigenziale; è disposta dal Dirigente Scolastico (art. 396 D.L.vo 297/94), che esercita i poteri di gestione ed organizzazione previsti dall’art. 25 del Dlgs 165/01, sulla base dei criteri stabiliti dal Consiglio d’Istituto (art. 10 del D.L.vo 297/94) e delle proposte del collegio dei docenti (art. 7 D.L.vo 297/94). Alla luce di quanto asserito, si richiede a ciascuna testata giornalistica che ha diffuso tale articolo senza accertare la veridicità e l’affidabilità della provenienza, di pubblicare il presente comunicato e soprattutto di smentire le notizie diffuse. In assenza di smentita, si adirà le vie legali. Nel frattempo la sottoscritta si è attivata per risalire all’identità di colui/colei che ha inviato alle redazioni un tale comunicato”

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.