You are here
SANITA’, (M5S) PROVENZA: COSCIONI LASCI AGENAS DOPO CONDANNA, È QUESTIONE POLITICA Attualità 

SANITA’, (M5S) PROVENZA: COSCIONI LASCI AGENAS DOPO CONDANNA, È QUESTIONE POLITICA

“Prendiamo atto che il Ministero della Salute, come annunciato oggi in commissione Affari sociali dal sottosegretario Andrea Costa, sta monitorando la vicenda che coinvolge il presidente di Agenas Enrico Coscioni, su cui pende una condanna in appello per violenza privata tentata e continuata aggravata dall’abuso di potere. Tuttavia, questo è uno di quei casi in cui la politica non dovrebbe aspettare che sia la giustizia a fare chiarezza: continuiamo a ritenere che sono ragioni di opportunità politica, prima ancora che giuridica, a richiedere che Coscioni lasci gli incarichi attualmente ricoperti”. Così in una nota Nicola Provenza, deputato del MoVimento 5 stelle in commissione Affari sociali.
“Onorabilità, trasparenza, reputazione – continua il deputato pentastellato – non possono rimanere concetti astratti ma devono rappresentare oggi più che mai il fondamento dell’azione amministrativa e gestionale, in particolare in un ambito dove si gioca una partita decisiva per il futuro della politica sanitaria del nostro paese: voglio ricordare che Agenas sarà chiamata a gestire sette miliardi di euro del PNRR per conto del ministero della Salute per il rilancio della sanità territoriale e va affidata ad una figura di alto profilo etico e professionale”.
“A rendere improcrastinabile un passo indietro di Coscioni – conclude Provenza – anche il potenziale conflitto di interesse che lo coinvolge: i reati per cui è stato condannato sarebbero stati commessi facendo leva sul ruolo di consulente del Presidente della Regione Campania, tutto questo mentre lui ricopre un ruolo di monitoraggio e controllo sull’operato delle regioni in sanità. Un cortocircuito che rischia di ledere l’onorabilità del Ministero della Salute, oltre che della stessa Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.