You are here
Salerno, nasce in città una rete di Biblioteche Attualità 

Salerno, nasce in città una rete di Biblioteche

Nasce in città la rete di biblioteche e aule studio grazie alla collaborazione tra il Comune di Salerno, con l’assessore alla Cultura, Antonia Willburger, la Provincia, con il consigliere delegato ai beni e alle attività culturali, Paki Memoli, in collaborazione con le dirigenze, Wilma Leone e Angelo Michele Lizio e con il Comitato “Riapriamo la Biblioteca” rappresentato da Gianni Fiorito e Giovanni Meriani.

Riprende così lo studio nella Biblioteca Provinciale in via Laspro con 9 postazioni per studio in loco (in aggiunta a 9 postazioni per la consultazione di materiale conservato in biblioteca) con gli orari di apertura vigenti prima dell’emergenza sanitaria.

Apre anche l’Archivio Storico del Comune con 4 posti, nei giorni martedì e giovedì dalle ore 16:00 alle ore 18:00. I servizi sono ripartiti da lunedì 19 luglio 2021, su prenotazione a mezzo e-mail all’indirizzo delle singole strutture ([email protected], [email protected]) rispettando il distanziamento e tutte le normative anti- ontagio vigente.

In conseguenza a ciò, si allestiranno postazioni debitamente distanziate, nel rispetto di chi fruisce e di chi offre il servizio. Inoltre, è già in itinere una collaborazione con le biblioteche presenti in alcuni licei cittadini per ampliare l’offerta del servizio alla città.

Attualmente sono già disponibili:
– Biblioteca del Liceo Classico Torquato Tasso in Piazza San Francesco d’Assisi aperta nel mese di agosto dal 2 al 13 con n. 6 postazioni dalle ore 10 alle ore 12 tutti i giorni escluso il sabato;
– Biblioteca “Michelantonio Sena” del Liceo Francesco De Sanctis in via Ugo Stanzione aperta nel mese di agosto dalle 8.30 alle 13.30 tutti i giorni escluso il sabato con n.30 postazioni dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

A settembre, con il piano organizzativo per il nuovo anno scolastico, saranno indicati anche il/i pomeriggio/i di apertura della biblioteca e gli altri istituti scolastici disponibili. Sempre da settembre, la Biblioteca comunale di Villa Carrara nel quartiere Pastena metterà a disposizione i propri spazi per uso studio.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi