You are here
Salernitana, Ventura: “Mi attendo continuità dopo l’ottima prova di Pescara” Calcio Salernitana Sport 

Salernitana, Ventura: “Mi attendo continuità dopo l’ottima prova di Pescara”

Ventura spera in una conferma dopo l’ottima prova di Pescara: “Mi aspetto continuità, nei mesi precedenti abbiamo fatto e disfatto facendo cose buone e molto meno buone. Abbiamo cercato di capire cosa serve per evitare cadute come Cittadella e La Spezia. Ora ci attende una verifica contro una squadra rognosa e determinata, una squadra che a prescindere crea problemi. Percepisco una maggiore consapevolezza da parte del gruppo ma le risposte le dà sempre il campo. Per molti è cambiato il modo di lavorare, basta guardare come è migliorato il rendimento di alcuni calciatori. C’è voglia di fare ma ormai, dopo aver vinto col Crotone e pareggiato ad Empoli non mi aspettavo una gara come quella di La Spezia, non per il risultato ma per l’approccio. Ritorno al 3-5-2? Non so come giocano loro, se devo essere sincero abbiamo lavorato cinque, sei mesi in questa direzione, ma quando affrontiamo una squadra puntualmente cambiano modulo, l’unico che ha mantenuto la struttura è stato il Crotone. Non so come si schiereranno, ci comporteremo di conseguenza. A Pescara se avessimo avuto Karo avrebbe giocato da terzino destro”. Sul mercato e sui nuovi arrivi: “Dal punto di vista fisico Aya e Curcio sono pronti. Felipe ha giocato meno ma sono arrivati da una settimana, farli giocare vorrebbe dire rinnegare quanto fatto fino ad ora. Si sono messi a disposizione, conoscono le ambizioni, non si può fare calcio senza ambizioni. In campo vai per divertirti ma con la spina attaccata, altrimenti incappi in prestazioni come quella di La Spezia. Sono contento del lavoro, della crescita di molti – non di tutti – magari cresceranno ancora. Tutto dipende dalla voglia di essere protagonisti, gli obiettivi sono figli di altri obiettivi. Mercato? Fino al 31 gennaio ne parlerà la società”. Sulle polemiche del Cosenza per l’errore arbitrale nel derby col Crotone: “Ho grandissimo rispetto per gli arbitri, non penso che basti una lamentela a minare la serenità di un arbitro. Penso al calcio giocato, dobbiamo fare bene e l’arbitro farà la sua partita. Purtroppo finché non ci sara il Var ci saranno delle sviste, gli arbitri sono giovani e devono fare esperienza, non ci si può arrabbiare più di tanto. Conta quello che fai in campo, più giochi bene più per l’arbitro è facile fare il suo lavoro”.  Il partner di Djuric: “Il ballottaggio è tra Giannetti, Jallow e Gondo. Cedric ha avuto un problemino, vorrei dargli continuità ma ho ritrovato un Giannetti migliorato sotto il profilo fisico e un Jallow che sta molto meglio, oggi come oggi abbiamo quattro attaccanti totalmente diversi dall’inizio del campionato”. (fonte Salernitana News)

mm

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi