You are here
Ritrovato morto l’escursionista ebolitano Cronaca Primo piano Provincia e Regione 

Ritrovato morto l’escursionista ebolitano

E’ stato trovato morto il giovane escursionista disperso sabato pomeriggio sul monte Accellica. Danilo Mongiello, 39 anni, era originario di Eboli, amava la montagna e le arrampicate. Praticava lo sport alpinistico con grande passione. Non era un dilettante sprovveduto. Scalare colline e monti era una sua abitudine ricorrente. Con Mongiello c’erano altri due amici, uno di Montecorvino Rovella e l’altro di Capaccio. Spesso i tre escursionisti nei fini settimana affrontavano percorsi spettacolari ma insidiosi, “armati” di attrezzatura professionale e senza lasciare nulla al caso. Muniti di corde e moschettoni si arrampicavano per salire sulle vette impervie. Il giovane ebolitano, sabato scorso, con la sua imbracatura ha voluto completare un’operazione in montagna lungo la costa del Nenno, ritenuta particolarmente pericolosa. La punta della cima più alta è a 1600 metri e segna la linea di confine tra le provincia di Salerno e Avellino. (fonte La Città)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi