You are here
Ricostruito il braccio e salvato al Ruggi l’arto a un 33enne di Caggiano Attualità Provincia Provincia e Regione 

Ricostruito il braccio e salvato al Ruggi l’arto a un 33enne di Caggiano

Ricostruito il braccio e salvato l’arto. il dottor Giovanni Fornino di Sassano e la dottoressa Francesca D’Auria di Teggiano dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare dell’ospedale Ruggi di Salerno hanno sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico un giovane di Caggiano vittima di un incidente sul lavoro.

Il 33enne – scrive ondanews.it – lo scorso 8 luglio, dopo la caduta rovinosa di una pesante e tagliente lastra di vetro, ha rischiato di perdere il proprio braccio sinistro. Dopo una disperata corsa al Pronto Soccorso dell’ospedale di Polla, dove i sanitari hanno constatato la gravità della situazione e prestato i primi soccorsi, il giovane è stato trasportato in codice rosso al “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Qui è stato sottoposto ad un’operazione di ricostruzione delle arterie, delle vene, dei tendini e dei nervi di braccio e avambraccio e delle strutture muscoloscheletriche e tegumentarie coinvolte. Il tempestivo, competente e raffinato intervento operato dai due chirurghi valdianesi ha salvato l’arto del giovane che ha da subito riacquistato la motilità completa della mano nonostante le condizioni devastanti in cui era arrivato al tavolo operatorio.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.