You are here
Prova d’orgoglio della Salernitana, in dieci per tutto il match vince il derby contro la Juve Stabia Calcio Primo piano Salernitana Sport 

Prova d’orgoglio della Salernitana, in dieci per tutto il match vince il derby contro la Juve Stabia

Pazza Salernitana: in dieci tutta la gara vince e convince nel derby. La gara si mette subito in salita per i colori granata come tre giorni fa. Stavolta l’errore lo commette Aya che su un innocuo rilancio dalle retrovie prima s’appende a Canotto, poi gli frana addosso. Cartellino rosso e Salernitana in dieci.

Ventura passa al 4-4-1, le Vespe capiscono che possono provare a far male ai graata ed iniziano ad affacciarsi pericolosamente dalle parti di Micai con un’incursione sulla fascia ed annesso pericoloso tiro cross di Canotto. La Salernitana stavolta non affonda ma reagisce alle difficoltà. Gondo spaventa Provedel con un fendente dalla distanza, preludio del gol. Al 23′ la truppo di ventura passa in vantaggio:  Kiyine lavora un buon pallone per il taglio di Akpa che rientra sul destro ubriacando Troest e con un colpo di biliardo supera Provedel con la sponda del palo. La Juve Stabia accusa lo svantaggio e si fa vedere con Forte solo al 34′ senza inquadrare i legni della porta difesa da Micai. La ripresa inizia subito con un brivido per la Salernitana. I granata si fanno vedere nuovamente al 10′ con Akpa Akpro, la sua conclusione viene respinta con i piedi di Provedel. La Salernitana sfiora il raddoppio al 18′: punizione di Kiyine, Karo arriva di gran carriera all’impatto col pallone ma la traversa gli nega la gioia del gol. Ventura è costretto a rimpiazzare gli esausti Kiyine e Jaro con Maistro ed Heurtaux. Proprio l’ex Udinese va subito a farfalle sul controllo di Forte, peraltro di elementare lettura, che insacca Micai. La Juve Stabia prova addirittura il colpaccio all’Arechi ma trova sulla sua strada una Salernitana determinata. Al 37′ arriva la rete vittoria dei granata: Akpa Akpro anticipa Allievi e serve l’accorrente Gondo che s’aggiusta la sfera sul sinistro e supera il portiere ospite. Prova di grande cuore, orgoglio ed attributi per la Salernitana che porta a casa il derby.

SALERNITANA: Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski (23′ st Heurtaux); Akpa Akpro, Di Tacchio, Dziczek, Curcio (41′ st Lopez); Kiyine (23′ st Maistro); Gondo (41′ st Djuric), Jallow (12′ st Karo). A disp. Vannucchi, Russo, Billong, Cerci, Capezzi, Giannetti, Cicerelli. Allenatore: Ventura

JUVE STABIA: Provedel; Vitiello (16′ st Ricci), Troest, Allievi; Elia, Calvano (33′ st Addae), Calò, Mallamo (16′ st Mezavilla); Canotto (33′ st Izco), Forte, Cissé (6′ pt Di Mariano). In panchina: D. Russo, Melara, Rossi, Bifulco, Mastalli, Fazio, Tonucci. Allenatore: Caserta

ARBITRO: Fourneau di Roma 1

RETI: 23′ pt Akpa Akpro (S), 24′ st Forte (J), 37′ st Gondo (S)

NOTE: Espulso al 4′ pt Aya (S), al 12′ st espulso Jallow (S) dalla panchina. Ammoniti: Gondo (S), Di Mariano (J), Mallamo (J), Troest (J), Ricci (J), Allievi (S), Calvano (J), Dziczek (S), Maistro (S), Calò (J). Angoli: 3-9. Recupero: 3′ pt – 5′ st

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi