You are here
Policastro: bodyguard interrompe bacio di una coppia gay. “Distanziamento vale solo per noi” Attualità Primo piano Provincia e Regione 

Policastro: bodyguard interrompe bacio di una coppia gay. “Distanziamento vale solo per noi”

Un bacio tra due uomini interrotto da un bodyguard. È successo in una serata all’aperto a Policastro. Protagonisti dell’episodio Michele Ciavarella che, insieme al suo ragazzo, ha deciso di raccontare tutto sui social. “Nessuno schiaffo – dice Michele -. Un corpo che si è intromesso nella nostra intimità, brutalmente. A niente è servito dirgli che siamo congiunti, che viviamo insieme. Dovevamo stare distanti, mentre decine di altre coppie si abbracciavano indisturbate”. I due ragazzi hanno cercato di difendersi andando a parlare con i responsabili della serata, riuscendo però solo ad essere rimbalzati da un nome all’altro. Hanno provato a chiedere al dj di lanciare un messaggio sul rispetto dell’amore ottenendo un cenno con la mano a dire “andatevene“. “Siamo usciti dal lido, eravamo incazzati, stremati e disgustati a tal punto che abbiamo vomitato entrambi – scrive Michele -. Ci siamo retti la fronte a vicenda. Poi ci siamo messi a guardare il mare. È arrivata l’alba. E tutto è sembrato più sopportabile. Perché? Forse perché il sole sorge per tutti, anche per noi. Una cosa voglio dire. Mentre tutti urlano che la legge contro l’omobitransfobia è un reato, io dico che questa legge per noi è uno strumento di libertà, di dignità, di difesa contro i milioni di atti quotidiani di coloro che si sentono in diritto di dirci che non possiamo essere chi siamo. Tutto qui. Semplicemente“. Sulla vicenda è intervenuto il sindaco di Santa Marina, Giovanni Fortunato, prendendo le difese dei due giovani innamorati. “Il nostro comune, che ho sempre voluto soprannominare come ‘La città del futuro’, racchiude nella sua definizione tutta la mia voglia di far crescere e rendere sempre più vivibile la mia terra – afferma il primo cittadino a ondanews -. Mi dispiace per quello che è accaduto ed invito i ragazzi a continuare a vivere o soggiornare in questi luoghi meravigliosi, terra di accoglienza ed ospitalità. Ritengo vergognosi i commenti di coloro che hanno provato a strumentalizzare questa vicenda provando ad infangare le persone perbene che popolano il nostro territorio, che stanno mostrando la loro vicinanza per l’accaduto e che non vedono l’ora di riaccogliervi“.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi