You are here
Pareggio “beffa” per la Polisportiva Santa Maria Calcio Dilettanti Sport 

Pareggio “beffa” per la Polisportiva Santa Maria

Pari casalingo, pieno di recriminazioni, per la Polisportiva Santa Maria
contro il Marina di Ragusa. Con doppia superiorità numerica e doppio
vantaggio, i giallorossi del Cilento subiscono nel finale il pari dei
siciliani. Inizio sprint dei giallorossi: al 2’ minuto Maggio si
trasforma in assist-man e serve Tandara che controlla la palla in area
di rigore e angola il pallone perfettamente senza lasciare scampo
all’estremo difensore avversario. La gara è condizionata dalle
condizioni atmosferiche, tra pioggia e vento, ed è per questo motivo che
fatica a decollare la trama di gioco delle squadre, soprattutto per i
ragazzi di Esposito che adottano il credo del giocare con la palla a
terra. Al 20’ gol annullato a Ragosta per  fuorigioco. Al 30’ prima
occasione per il Marina di Ragusa che si rende pericolosa sugli sviluppi
di calcio d’angolo con un tiro di Mannoni verso la porta che esce di
pochi centimetri. Al 44’ punizione battuta da Bozzaotre a cercare
Tandara che da pochi centimetri sciupa una ghiotta occasione per il 2-0.
Probabilmente è stato il vento ad avvantaggiarlo e a svantaggiarlo
nell’arco di pochi secondi. A tempo quasi scaduto, la formazione
siciliana viene privata di Schisciano che lascia il campo per somma di
ammonizioni. Una prima frazione di gioco non spettacolare causa meteo
soprattutto, ma ad avere la meglio è la Polisportiva Santa Maria, brava
e cinica ad approfittare della prima palla gol capitata. Inizio
scoppiettante di secondo tempo. Palla gol per la Polisportiva al 2’ sui
piedi di Pastore che approfitta di una ribattuta e di prima intenzione
lascia partire un tiro potente che costringe Pellegrino a rifugiarsi in
calcio d’angolo. Subito dopo, Konios sbaglia la battuta di un calcio
d’angolo, contropiede micidiale condotto da Manfré che viene
praticamente murato da un super intervento di Strumbo che evita un gol
già fatto. Al 12’ arriva il raddoppio della Polisportiva: ancora Tandara
che si fa trovare pronto nell’area piccola su un cioccolatino di Maio.
Gol di rapina dell’attaccante giallorosso che sigla così la sua
personale doppietta. Dopo una breve fase di stallo, al Marina di Ragusa
viene concesso un calcio di rigore per fallo di Pastore: dal dischetto
va Mannoni che al 16’ riapre la sfida del Carrano. Gara nervosa, ed è
proprio l’autore del gol a lasciare il campo per espulsione diretta.
Marina di Ragusa addirittura in nove uomini. Al 33’ grande azione
personale di Capozzoli che con una serie di finte disorienta Puglisi e
regala ai giallorossi il calcio di rigore: dal dischetto va Maggio che
non sbaglia e mette il match sul 3-1. Ancora Capozzoli, successivamente,
con una delle sue azioni personali: rientra sul sinistro e calcia
accarezzando il palo. Tiro fuori di poco. Al 39’ calcio d’angolo per i
siciliani e gol di Pietrangeli che colpisce di testa riaprendo ancora
una volta l’incontro. Grande prova di carattere da parte della squadra
di Utro nonostante l’inferiorità di due calciatori. Al 40’ grande
discesa di Bozzaotre sulla fascia destra a cercare Giovanni Romano che
di tacco sfiora il quarto gol impegnando ancora una volta Pellegrino.
Poco dopo, Capozzoli per Romano, botta centrale deviata in angolo. Al
42’ grande occasione capitata a Maggio che all’interno dell’area di
rigore apre troppo il piattone sciupando una grossa occasione. M agli
ospiti non mollano nonostante l’inferiorità: al 44’ Agudiak si divora la
palla del 3-3 all’interno dell’area di rigore. A una manciata di minuti
dalla fine, arriva la beffa finale per la compagine cilentana: pasticcio
difensivo e gol del pareggio firmato ancora una volta da Pietrangeli.
Partita bella, vivace e ricca di gol. Applausi al Marina di Ragusa che
nonostante le due espulsioni ha ottenuto un punto d’oro in ottica
salvezza. Rammarico, invece, per la Polisportiva che non è riuscita a
portare a casa una partita che si era messa più volte nel verso giusto.
IL TABELLINO
  POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Polverino; Pastore, Campanella,
Strumbo; Bozzaotre (36’st Lambiase), Citro, Maio (42’st Simonetti),
Konios, Tandara (18’ st Capozzoli), Maggio, Ragosta (27’st Romano G.). A
disp.: Grieco, Sagliano, Romano V., Foufoue, Guadagno. All. Esposito
MARINA DI RAGUSA (3-5-2): Pellegrino; Pietrangeli, Puglisi, Giuliano
(15’st Dieme); Schisciano, Mannoni, Cervillera (5’st Cannia), La Vardera
(37’ st Agudiak), Di Bari (37’st Castellino); Manfré, Baldeh (48’st
Cinquemani). A disp.: Alvani, Bellomo, Brunetti, Tripoli. All. Utro
Arbitro: Gilberto Gregoris di Pescara (Colaianni-Miccoli)
Reti: 2’ pt e 12’st Tandara, 16’ st Mannoni (R), 33’ st Maggio (R),
39’st e 44’st Pietrangeli
Note: Gara a porte chiuse, campo di gioco in sintetico. Vento forte con
pioggia. Ammoniti: Schisciano, Giuliano, Maio. Espulsi: 45’ pt
Schisciano, 25’st Mannoni. Angoli: 8-4 Recupero: 2 minuti pt, 4 minuti
st
mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi